menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Manifesto commemorazione

Manifesto commemorazione

Raffadali, sabato la commemorazione del parà Nicola Casà con la scopertura di una lapide

A cinque anni di distanza, il suo paese vuole rendere omaggio alla memoria del giovane militare che tanti ottimi ricordi ha lasciato in chi ebbe la fortuna di conoscerlo

Esattamente cinque anni addietro il paracadutista raffadalese Nicola Casà perì in un incidente stradale nei pressi di Tarquinia, a causa del ribaltamento del mezzo militare sul quale viaggiava.

A cinque anni di distanza, il suo paese vuole rendere omaggio alla memoria del giovane militare che tanti ottimi ricordi ha lasciato in chi ebbe la fortuna di conoscerlo.

Sabato 12 marzo a Raffadali, si svolgerà un cerimoniale in memoria dei caduti del 185° reggimento R.A.O. Folgore e in particolare del parà Nicola Casà.

È prevista l’adunata, alle 9, in piazza Europa presso il monumento dei caduti. Alle 9,30, l’alzabandiera col sottofondo dell’inno di Mameli, onore ai caduti e deposizione di una corona d’alloro sulle note del silenzio d’ordinanza.

Alle 10,30 la santa messa in chiesa Madre, durante la quale sarà letta la preghiera del paracadutista. Alle 11,30 partirà il corteo con la banda musicale, seguita dal gonfalone della città di Raffadali, le autorità civili e militari, i labari delle associazioni combattentistiche e d’arma, i paracadutisti e i radunisti convenuti.

All’arrivo presso la villa Saetta e Livatino si darà il via alla cerimonia di inaugurazione della lapide dedicata ai caduti del 185° Rgt R.A.O. Folgore, cui seguiranno gli interventi delle autorità.

La cerimonia si concluderà con alcuni canti dei paracadutisti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento