RaffadaliNotizie

“Operazione Capodanno sicuro” della PL: sequestrati botti e giochi non a norma

“È un’iniziativa dell’amministrazione comunale – ha chiarito il sindaco Silvio Cuffaro – che vuole salvaguardare l’incolumità e la salute dei cittadini, specie dei più piccoli che potrebbero venire a contatto con oggetti e materiali pericolosi per la loro salute"

Operazione Capodanno sicuro

Nel corso di un’operazione denominata “Capodanno Sicuro”, alcune unità operative della Polizia Locale, coordinate dal vicecomandante Salvatore Gueli, sotto la supervisione del comandante Vincenzo Vella, hanno effettuato dei controlli in alcuni esercizi commerciali gestiti da cittadini cinesi.

Alcuni giocattoli, prodotti per l’igiene personale e articoli pirotecnici sono stati preventivamente sequestrati allo scopo di accertarne la regolarità riguardo alle norme vigenti.

Diversi giochi per bambini e del materiale elettrico risultano col marchio CE contraffatto, prodotti per l’igiene privi della dicitura in lingua italiana e sul materiale pirotecnico non era specificato se la vendita fosse riservata esclusivamente ai maggiori di 14 anni.

Tutto il materiale è stato catalogato e classificato ed è stata informata l’Autorità giudiziaria competente.

“È un’iniziativa dell’amministrazione comunale – ha chiarito il sindaco Silvio Cuffaro – che vuole salvaguardare l’incolumità e la salute dei cittadini, specie dei più piccoli che potrebbero venire a contatto con oggetti e materiali pericolosi per la loro salute.

È solo il primo atto – aggiunge Cuffaro – perché nei prossimi giorni continueremo i controlli in tutti gli altri esercizi commerciali della città. Stiamo avvisando tutti e invitiamo coloro che non lo fossero a mettersi in regola con le norme che disciplinano la vendita al dettaglio di qualsiasi prodotto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oggetti e materiali non a norma, privi di certificazione, sono potenzialmente pericolosi e credo che ogni cittadino abbia il diritto di trovare sui banchi dei vari negozi, prodotti già testati e verificati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Villaseta: giovane si toglie la vita, avviate le indagini

  • Coronavirus: muore commerciante di Canicattì, seconda vittima dopo l'anziana di Sambuca

  • Coronavirus, è di nuovo raffica di positivi a Ravanusa, Palma, Canicattì, Licata, Sciacca, Cianciana e Porto Empedocle

  • Non si fermano i contagi a Sambuca, altri nove positivi: tra questi anche un impiegato

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 5 alunni positivi a Porto Empedocle e 3 a Lampedusa: salgono a 15 i contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento