menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Italia moderata

Italia moderata

A Raffadali, "Italia moderata" si organizza

Il segretario provinciale del partito, Carlo Baldassano, renderà noti i nomi dei suoi più stretti collaboratori nel corso di una convention del partito a Raffadali.

Sabato 31 Gennaio 2015 alle 17, presso la sede della segreteria Politica "ITALIA MODERATA" di Raffadali in via Ferrara 15, il segretario politico del partito Carlo Baldassano, nominerà i responsabili dei dipartimenti tematici che andranno a completare l'organigramma politico del partito in provincia di Agrigento.

<È ora di ridare fiducia al territorio - spiega Giovanni Di Noto, uno dei responsabili del partito - come luogo centrale dell’economia, evitando politiche di tipo centralistico e generaliste.

La crisi finanziaria ed economica sta avendo drammatiche ripercussioni sociali, e si stanno già producendo effetti deleteri di lunga durata.

Da una crisi di questo tipo non si esce da soli ma insieme, senza lasciare nessuno indietro.

Per troppo tempo ha fatto comodo a molti, una Raffadali debole, clientelare, assistita, sempre uguale a se stessa  sperperando ingenti risorse pubbliche senza costruire opportunità di sviluppo. 

Noi metteremo al centro del nostro impegno valori e beni non negoziabili:
* il lavoro come diritto e non come privilegio;
* l’acqua come bene pubblico non privatizzabile;
* la condanna della mafia e della cultura mafiosa che frenano la crescita civile ed economica;  
* la costruzione di un nuovo modello di sviluppo imperniato sulla coesione sociale e sull'alleanza tra zone di produzione e aree di consumo;
* la volontà di creare una Raffadali ospitale per le imprese e per chi produce;
* la determinazione di evitare il consumo di nuovo territorio e di puntare alla riqualificazione delle aree urbane, e del centro storico che già cade a pezzi.

Una Raffadali che cambiando passo dice SI alla legalità, al diritto al lavoro, alla salute, alla fine del precariato, alla tutela del patrimonio storico, architettonico, culturale ed ambientale.

E’ dunque tempo di liberare le energie, è tempo di rovesciare. di cambiare tutto di dare spazio agli innovatori, di dare spazio ad una nuova stagione di rappresentanza politica. 

In queste prime considerazioni, stanno le ragioni che ci hanno spinto a dare vita al Movimento Politico "Italia Moderata".

Un movimento che non nasce in contrapposizione ai partiti ma che vuole andare oltre i partiti, per ridare fiducia e speranza ai tanti giovani che, purtroppo, continuano ad abbandonare il nostro paese o, avendo deciso di continuare a vivervi, lo fanno male, subendo continue rinunce e mortificazioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento