menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gruppo di opposizione

Gruppo di opposizione

Bocciatura carta dei servizi: "Ecco la verità"

"La bocciatura in aula non è un atto irresponsabile, tutt'altro, è un chiarissimo segno che le cose vanno fatte in maniera ponderata e attenta e non con schemi e regolamenti preconfezionati".

Questa la nota diramata dal gruppo di consiglieri comunali dell'ex minoranza in merito alla bocciatura della carta dei servizi e alla nota diffusa dai consiglieri dell'ex maggioranza:

"In riferimento alla nota stampa diramata dai consiglieri comunali - Galvano, Iacono Manno, Virone, Lombardo, Mangione G. e Curaba - facenti parte dell'oramai ex maggioranza politica del comune di Raffadali, ove gli stessi si dichiaravano "seriamente preoccupati e rammaricati" circa la non approvazione in consiglio comunale dello schema della carta dei servizi e del relativo regolamento circa la gestione dei rifiuti.

I consiglieri  Alaimo, Argento, Galvano Stefano,  Gambino,  Gattarello,  Librici, Sicurello, Tuttolomondo, Vella e Vinti comunicano congiuntamente che grazie al tempestivo intervento in aula dell'ex minoranza - ora di fatto e a pieno titolo maggioranza politica rappresentativa di tutti i cittadini raffadalesi -  la loro preoccupazione e il rammarico lamentato, possono essere messi da parte  perché grazie alla bocciatura in aula consiliare, la vicenda relativa alla tematica gestione rifiuti potrà avere un nuovo corso, improntato all'esigenze effettive della nostra comunità evitando così un deleterio modus di far passare per ottimo un qualcosa che non avrebbe apportato nessun beneficio alla nostra comunità soprattutto da un punto di vista economico dato che - aggiungiamo - non va rivisto solo lo schema e il regolamento di cui parliamo ma anche tutto il piano rifiuti, punto di partenza dell'intera vicenda.

Noi Consiglieri speriamo di potere essere in tempo per intervenire al “Piano rifiuti”,  approvato dall'allora ex maggioranza.

È bene che i cittadini sappiano che  la non approvazione dei due documenti ci ha, di fatto, ridato respiro per potere rivedere un argomento  a dir poco asfissiato dalla vecchia gestione politica - amministrativa.

I consiglieri del comune di Raffadali che per diverso tempo si è cercato di mettere in secondo piano, hanno tenuto e tengono la testa alta e non hanno nessuna paura ad assumersi la responsabilità di scelte che, se adattati alle esigenze dei cittadini raffadalesi  alla lunga avranno solo effetti positivi anche per  consiglieri che oggi si dicono preoccupati e rammaricati perché, salvo diversa volontà, abitano a Raffadali e di conseguenza pagano le tasse al Comune di Raffadali.  

Lo schema della carta dei servizi e il relativo regolamento - a nostro modo di vedere - vanno corretti e rivisitati e su questo i superiori Consiglieri,  ai quali si è aggiunto anche  il consigliere Casà, stanno lavorando con impegno per rendere veramente appropriato al territorio e alle esigenze dei cittadini raffadalesi la gestione del servizio rifiuti.  

La bocciatura in aula non è un atto irresponsabile, tutt'altro, è un chiarissimo segno che le cose vanno fatte in maniera ponderata e attenta e non con schemi e regolamenti preconfezionati e pronti per essere operativi, ma provenienti da altre realtà territoriali che niente hanno a che vedere con il territorio raffadalese.

Quindi, consiglieri preoccupati e rammaricati, non arroccatevi a posizioni e decisioni prese anche a vostra insaputa e valutate bene la vostra posizione in seno a tale problematica con occhio critico.

Non temete i rallentamenti tecnici che tutto l'iter potrebbe  subire, perché siamo sicuri che arriveremo alla meta con in più la certezza che i cittadini alla fine avranno un miglior servizio e un minor aggravio economico per le loro tasche.

Questa è l'unica strada maestra che bisogna seguire per portare avanti una giusta politica per il bene comune.

Per noi la responsabilità è questa. Non abbiamo assolutamente paura di fare ulteriori passi avanti se il bene perseguito dalla politica è il bene di Raffadali.

I Consiglieri passano ma i buoni progetti, se ben fatti, restano ed è questo quello che conta. La gente vuole fatti ed atti concreti improntati sull'efficienza, efficacia e minor costo, tutto il resto sono solo  chiacchiere e di queste ne hanno già sentite tante.

È  nostra intenzione rendere pubblico nel dettaglio quello che si era proposto di fare, quello che vorremmo fare ed eventuali impedimenti a ciò.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento