rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Raffadali Raffadali / Via Nazionale

Operazione “Pesce d’aprile”: sequestro di prodotti ittici e sanzioni per 10 mila euro

Il blitz è stato effettuato da due pattuglie automontate della polizia locale e da una della Guardia Costiera

Operazione congiunta a Raffadali tra la Polizia locale, la Guardia Costiera di Porto Empedocle e l’Asp - Servizio Veterinario di Agrigento, con l'obiettivo del contrasto della vendita irregolare di prodotti ittici, in forma ambulante, a difesa della salute e tutela dei consumatori.

In totale sono stati impiegati 12 uomini e tre mezzi, con il risultato finale delle operazioni di controllo che hanno portato al sequestro, per la successiva distruzione e smaltimento di oltre 75 kg di prodotto ittico e la redazione di alcuni verbali di violazioni amministrative per un ammontare complessivo di oltre 10mila euro, relativi a etichettatura non corretta, mancata tracciabilità, cattiva conservazione del pescato.

Il comando di Polizia locale, guidato dal commissario capo Vincenzo Vella, nonostante le esigue risorse di personale con un organico di appena cinque agenti e un Comandante, è sempre impegnato in servizi di prevenzione e contrasto di attività illegali.

L’ operazione “Pesce d’aprile”  ha visto impegnate: due pattuglie automontate della Polizia Locale di Raffadali, composte  ciascuna, da due agenti e un capo pattuglia, la prima sotto la direzione del comandante Vella e la seconda diretta dal vice comandante, ispettore. capo Salvatore Gueli, che hanno operato in stretta collaborazione con una pattuglia della Guardia Costiera composta da quattro militari al comando del sottotenente di vascello Leo Spina e il dott. Carbone dell’ Asp.- Servizio Veterinario Agrigento.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Raffadali Silvio Cuffaro che alcuni giorni addietro aveva segnalato la necessità di in intervento in questa direzione.

Molti cittadini - spiega il sindaco Cuffaro – mi avevano segnalato in città la presenza di ambulanti, molto probabilmente privi di licenza, e con prodotti ittici mal conservati.

Voglio complimentarmi per l’operazione condotta in sinergia dalle forze dell’ordine che spero serva a porre un freno all’illegalità.

Nessuno può pensare di venire nel nostro territorio infischiandosene delle leggi e delle norme che regolano la vendita di qualsiasi prodotto e in particolar modo di quello ittico che necessita di controlli più minuziosi e accurati per non mettere a rischio la salute dei nostri concittadini.

Spero – conclude Cuffaro – che ciò serva da monito per tutti e che ognuno abbia ben presente che a Raffadali l’osservanza delle norme e delle leggi è un dovere per tutti”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione “Pesce d’aprile”: sequestro di prodotti ittici e sanzioni per 10 mila euro

AgrigentoNotizie è in caricamento