rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Raffadali Raffadali

"Non fu tentato omicidio", il gup derubrica in lesioni personali e condanna imputato

Un anno e mezzo di reclusione per Raimondo Oreto, 40 anni, di Raffadali che era stato accusato d'aver colpito la compagna con una coltellata alla testa

Il giudice per le udienze preliminari del tribunale di Agrigento, Luisa Turco, ha condannato a un anno e mezzo di reclusione Raimondo Oreto, 40 anni, di Raffadali. L'ipotesi di reato di cui era accusato l'uomo - ossia tentato omicidio - è stata derubricata in lesioni personali. 

"Tentò di uccidere la compagna a coltellate", chiesta condanna a 7 anni e un mese

Il pubblico ministero, Alessandra Russo, al termine della sua requisitoria, aveva chiesto la condanna a sette anni e un mese di reclusione. Il quarantenne di Raffadali è stato arrestato il 2 dicembre del 2017 dalla squadra mobile con l'accusa di tentato omicidio e minaccia grave ai danni della compagna.

"Tentò di uccidere la compagna", quarantenne dal gup

L'uomo, al culmine di una lite, avrebbe colpito la compagna, con una coltellata alla testa. La donna è stata medicata al pronto soccorso per una vistosa ferita da arma da taglio nella parte superiore del cranio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non fu tentato omicidio", il gup derubrica in lesioni personali e condanna imputato

AgrigentoNotizie è in caricamento