RaffadaliNotizie

Messa di Natale per amministratori e dipendenti comunali

Alla fine della concelebrazione il sindaco di Raffadali, dopo aver ringraziato i due nuovi parroci, ha colto l’occasione per presentare loro ufficialmente la città

Rinfresco

In occasione delle imminenti festività natalizie si è svolta in chiesa Madre una celebrazione eucaristica alla quale hanno preso parte tutti i dipendenti del comune di Raffadali assieme agli amministratori.

La messa è stata concelebrata dai due nuovi parroci arrivati a Raffadali da poche settimane: don Stefano Casà, arciprete della chiesa Madre e don Aldo Sciabbarrasi parroco della parrocchia di Sant’Antonio da Padova.

Alla fine della concelebrazione il sindaco di Raffadali, dopo aver ringraziato i due parroci, ha colto l’occasione per presentare loro ufficialmente la città.

Per linee generali il primo cittadino ha tracciato un quadro della situazione socio-economica del paese e del territorio e ha brevemente enunciato ciò che l’amministrazione comunale sta facendo per i cittadini raffadalesi.

In particolare, parlando della più stretta attualità, il sindaco ha ricordato i centomila euro concessi per la messa a norma degli istituti scolastici che andranno in cantiere col 2019. Molto lavoro è stato fatto dai servizi sociali con ben due progetti di servizio civile universale con 48 volontari coinvolti.

Si è messo mano a tutti i regolamenti comunali per garantire la massima trasparenza dell’ente. Col 2019 saranno rifatte ben 200 strade cittadine e si darà il via ai lavori della Raffadali-Siculiana e della Raffadali Joppolo – Giancaxio.

Il sindaco Cuffaro poi, parlando della raccolta differenziata, e di come Raffadali sia uno dei paesi più virtuosi dell’isola, ha ricordato la battaglia, appena vinta, della premialità ai comuni i cui criteri, grazie alla protesta di Cuffaro sono stati cambiati e sono adesso più rispondenti a princìpi più equi.

Cuffaro nel ricordare che il comune di Raffadali non è in dissesto, come lo sono molti comuni siciliani, ha promesso che entro il 2019 saranno stabilizzati tutti i contrattisti e citando il Cardinale Montenegro ha augurato a tutti gli auguri di un “Vero Natale”.

Al termine tutti si sono recati nella sala del sindaco in municipio dove c’è stato un rinfresco, non prima di un commosso ricordo del vicesindaco Franco la Porta, scomparso da soli quattro mesi.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • L'ultimo bagno della stagione si trasforma in tragedia: annegato un turista 51enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento