menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
lotto incolto

lotto incolto

Raffadali, lotti incolti: l’amministrazione ricorda ai proprietari l’obbligo di provvedere al decoro

Si rammenta l’obbligo di provvedere alla bonifica dei lotti, al fine di mantenere condizioni igienico-sanitarie e ambientali tali da tutelare i confinanti e la collettività

Questa l’ordinanza emessa:

Considerato

   Che il territorio comunale, durante la stagione estiva, è particolarmente esposto al rischio d'innesco e propagazione d'incendi che possono svilupparsi nelle aree incolte o abbandonate con suscettività ad estendersi nelle aree attigue boscate, cespugliate o erborate, o comunque coltivate, e su eventuali strutture ed infrastrutture antropizzate poste all'interno o in prossimità delle predette aree:
  Che l'insorgere degli incendi, potendo causare, danni a persone e all'ambiente rappresenta un pregiudizio per la salute e l'incolumità pubblica;
Ravvisata la necessità di adottare misure finalizzate a prevenire l’insorgere d'incendi:
Richiamata la seguente normativa
  Art. 38 della Legge 142 90 e successiva L.R. 48/91 e s.m.i.;
  legge n.225 92, art. 108 del D.Lgs n.l 12/98 e la L.R. n. 14/98, in materia di protezione civile;
  legge 21 novembre 2000, n.353 "Legge quadro in materia d'incendi boschivi";
  legge regionale 6 4/1996, n.l6. L.R. 19/8/1999, n. 13 e s.m.i.;
  Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri n.3606/2007;
  artt. 449 e 650 C.P.;
  il D.Lgs. n.267/2000:

ORDINA

I proprietari o possessori a qualsiasi titolo, di aree, all'interno e o all'esterno del centro abitato, di terreni boschivi, agricoli e non, sono tenuti a provvedere entro il 30/06/2016: al diserbo e alla pulizia dell'area posseduta, da qualsiasi materiale o rifiuto infiammabile e, comunque, alla rimozione di ogni elemento e condizione che rappresenta pericolo per l'igiene e la pubblica incolumità. Inoltre, entro lo stesso termine, sono tenuti a realizzare lungo i confini con strade, sentieri ed edifici, adeguate piste tagliafuoco di larghezza non inferiore a m.5.00;

Chiunque, trovandosi in presenza di un incendio boschivo e di vegetazione che minaccia abitazioni, deve darne immediato avviso tramite il 1515 al Corpo Forestale della Regione Siciliana o tramite il 115 ai Vigili del Fuoco;

Gli Enti interessati proprietari delle strade (ANAS, ex Provincia Regionale oggi Libero Consorzio di Agrigento), entro il 30 06/2016 devono procedere al decespugliamento e alla rimozione di vegetazione erbacea e/o arbustiva e di eventuali rifiuti presentì lungo i cigli e le scarpate stradali e lungo i sentieri di accesso ad aree protette, nel rispetto delle nonne vigenti in particolare il Codice della Strada.

Fino al 31 ottobre 2016, stante l'elevato rischio di incendi boschivi, in tutto il territorio comunale è assolutamente vietato compiere ogni operazione che può creare pericolo immediato dì incendi.

È consentita la combustione in loco di materiale agricolo e forestale derivante da sfalci. Potature o ripuliture in loco, in piccoli cumoli. Soltanto in presenza di tutte le prescrizioni atte ad evitare danne a persone o cose.

AVVERTE

Che, trascorso inutilmente il termine assegnato e in ogni altro caso di violazione della presente ordinanza - fermo restando quanto espressamente previsto dalla normativa penale in materia - ai trasgressori sarà applicata la sanzione amministrativa pecuniaria da €. 50,00 ad £. 500.00;
Che in caso di omessa adozione delle prescritte misure, si procederà all'esecuzione d'ufficio in danno e al conseguente recupero delle somme, anticipate da quest’amministrazione.

DISPONE

La notifica della presente Ordinanza:
all'ANAS sede di Agrigento, al Libero Consorzio Comunale di Agrigento, per i rispettivi adempimenti:
al Comandante della Polizia Municipale e al Comandante della locale stazione dei Carabinieri, affinché vigilino sull'esecuzione della stessa e accertino eventuali trasgressioni inadempimenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento