Lunedì, 17 Maggio 2021
Raffadali

Sabato l'inaugurazione del presidio raffadalese di "Libera"

E’ stata una scelta unanime quella di voler dedicare il presidio al ricordo di un’ innocente e giovanissima vittima della mafia locale: Vincenzo Mulè, assassinato il 9 Febbraio 1981 all’età di soli quindici anni.

Libera

Nasce dall’entusiasmo comune di diversi e decine di giovani, e meno giovani, raffadalesi, accomunati da un ideale rivolto alla libera e dignitosa espressione sociale, con l’obiettivo di incrementare una convivenza civile fra cittadini e fra le varie istituzioni locali, nel pieno rispetto delle regole.

Nasce, così,a Raffadali, il presidio della legalità, sotto il nome di “Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”.

L’associazione “Libera” nata nel 1995 voluta da Don Luigi Ciotti, vanta sul territorio nazionale una notevole presenza di associati, impegnati con dinamicità nel dialogo tra le varie associazioni e autorità nazionali al fine di promuovere e diffondere una nuova cultura di legalità e giustizia.

A seguito dell’impegno profuso già negli scorsi mesi, per mezzo di eventi e varie attività vivamente condivise e partecipate dalla popolazione del luogo e dall’amministrazione, si è giunti alla concretizzazione del progetto.

Questa realtà che ha mosso già i primi passi ha una propria identità: un nome ed un referente.

E’ stata una scelta unanime quella di voler dedicare il presidio  al ricordo di un’ innocente e giovanissima vittima della mafia locale: Vincenzo Mulè, assassinato il 9 Febbraio 1981 all’età di soli quindici anni.

Grazie all’impegno costante di decine  di iscritti al presidio, che riconoscono nella figura di Floriana Lo Bosco la propria referente si è raggiunto l’ obiettivo dell’ufficializzazione del presidio.

Questo, sarà inaugurato sabato prossimo 30 Agosto alle ore 19 durante una  cerimonia che vedrà presenti personalità che già in passato hanno collaborato con la stessa associazione, o che comunque vogliono lanciare un loro messaggio al fine di incoraggiare questa nobile iniziativa; tra i presenti vi sarà Umberto Di Maggio, coordinatore regionale Libera Sicilia.

Saranno inoltre presenti i familiari della giovane vittima a cui è stato dedicato il presidio nascente,ed il loro difensore, l’avvocato Salvatore Bellanca; vi sarà anche il giornalista scrittore locale Gaetano Alessi, ed in qualità di rappresentante PNS Agesci Sicilia  Gaetano Cascino.

Al momento dell’inaugurazione non potranno mancare le associazioni che hanno aderito al presidio.

Parteciperà all’evento attraverso un personale momento musicale, Ricky Ragusa; il quale già in precedenza aveva collaborato con l’associazione.

Nell’augurio di crescere in questa nuova proposta, moltiplicando le buone intenzioni e gli impegni sociali, viene di seguito esposta l’email ufficiale del presidio di Raffadali, per coloro che vogliono ricevere ulteriori informazioni o affiancare attivamente i promotori in questo cammino sociale comune. 

E’ un messaggio forte e chiaro quello che i ragazzi lanciano: uniti per stare dalla giusta parte, in opposizione ai mali che mortificano la libera convivenza civile, al fine di educare una società che miri ad un futuro migliore, ma già dall’immediato, attraverso un’ educazione alla legalità rivolta soprattutto ai giovanissimi, ma che riguardi l’intera comunità territoriale. 

Con questo proposito vi aspettiamo numerosi all’evento inaugurale di  Sabato 30 Agosto alle ore 19.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sabato l'inaugurazione del presidio raffadalese di "Libera"

AgrigentoNotizie è in caricamento