Sabato, 20 Luglio 2024
Raffadali Raffadali / Via Nazionale, 111

La famiglia Bartolomeo dona un defibrillatore alla città

Il nostro intento – ha detto il sindaco Silvio Cuffaro – è quello di fare di Raffadali una città cardioprotetta e quindi di installare un defibrillatore in ogni quartiere

Si svolgerà lunedì 22 ottobre alle 18,30 la cerimonia di inaugurazione e collocazione nell’apposita teca già installata, del defibrillatore che la famiglia Bartolomeo ha voluto donare alla città di Raffadali.

Giuseppe Bartolomeo è il papà di Salvatore, lo sfortunato giovane che perì due anni orsono in un incidente stradale, e proprio in sua memoria ha deciso di donare questo prezioso strumento che potrebbe salvare diverse vite umane.

“Il nostro intento – ha detto il sindaco Silvio Cuffaro – è quello di fare di Raffadali una città cardioprotetta e quindi di installare un defibrillatore in ogni quartiere.

La lodevole iniziativa della famiglia Bartolomeo spero sia imitata anche da altri imprenditori che vorranno lasciare un segno tangibile della loro presenza nel nostro territorio.

Da parte nostra – ha aggiunto il sindaco – nelle settimane scorse abbiamo organizzato un corso per l’uso del defibrillatore semiautomatico al quale hanno preso parte gli agenti della nostra Polizia Locale, oltre a diversi semplici cittadini che hanno conseguito l’attestato di idoneità all’uso.

Lo scopo è quello di formare il maggior numero possibile di individui capaci di usare lo strumento e poter quindi agire nel più breve tempo possibile”.

La teca con il defibrillatore è stata collocata nel palazzo comunale ed è stata già installata una telecamera di sorveglianza per scoraggiare gli imbecilli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La famiglia Bartolomeo dona un defibrillatore alla città
AgrigentoNotizie è in caricamento