RaffadaliNotizie

Inclusione e prevenzione della dispersione scolastica, stamani convegno a Raffadali

Interessante progetto presentato nell'aula consiliare del comune di Raffadali alla presenza di diverse scolaresche

Convegno

Si è svolto stamani il convegno Cittadinanza Ativa che ha rappresentato la conclusione del progetto provinciale sull'inclusione e la prevenzione della dispersione scolastica. Molto apprezzati gli interventi dei vari relatori tra i quali il dirigente dell'ufficio V Apt di Agrigento Raffaele Zarbo, della responsabile provinciale dispersione scolastica, Stefania Ierna, il direttore UOC Npia di Agrigento,  Antonio Vetro, il direttore della Caritas di Agrigento Valerio Landri e lo psicologo Nino Miceli, mentre a moderare il dibattito c'era Maurilio Lala dell'osservatorio locale per la dispersione scolastica. A portare i saluti dell'amministrazione comunale c'era il sindaco Silvio Cuffaro che ha portato il suo autorevole contributo al dibattito. "Ritengo che oggi, più che mai - ha detto tra le altre cose Cuffaro - sia necessario restituire alle famiglie il ruolo centrale nell'educazione dei nostri ragazzi. Purtroppo negli ultimi tempi, sbagliando, questo ruolo è stato delegato ad altri. Dobbiamo iniziare nell'ambito familiare a far capire ai nostri figli l'importanza di certi valori che oggi sono passati in secondo piano. E noi come genitori dobbiamo avere la forza di essere dei veri educatori anche a costo di non risultare a loro simpatici". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento