menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Locandina

Locandina

Cinema, quasi concluse le riprese del film "Storia di un boss revolution"

Il film è creato in modo sperimentale per dare la possibilità ai talenti nascosti di emergere dirigendoli verso una tecnica di recitazione più vera e naturale possibile, un metodo innovativo ma che richiede molto impegno, costanza e sacrifici per la buona riuscita del prodotto

COMUNICATO STAMPA DELLA PRODUZIONE DEL FILM: "STORIA DI UN BOSS REVOLUTION"

"Sono in corso le riprese del film "Storia di un boss Revolution" dei regista Vito Oliva e Carmen Basile, della O.B. CinemArt Production, in collaborazione con Pino Caltagirone. 

Il film è girato per la maggior parte nell’agrigentino e in alcune location di tutta la Sicilia, con alcune scene ambientate a  Milano, presso Sicurbagno di Alfonso Chiarenza che si è messo a completa disposizione con il suo prezioso aiuto, coinvolgendo anche Marco Luoni.

Il film è creato in modo sperimentale per dare la possibilità ai talenti nascosti di emergere dirigendoli verso una tecnica di recitazione più vera e naturale possibile, un metodo innovativo ma che richiede molto impegno, costanza e sacrifici per la buona riuscita del prodotto.

 Tra gli attori lo stesso regista Vito Oliva, Pino Caltagirone, Miriam Bonaccorso, Marco Ridella, Alfonso Chiarenza, Diego Chiarenza, Marco Luoni, Gerlando Meli, la piccola Viola Oliva e numerose figure emergenti che durante le scene hanno imparato, grazie al regista, a mettere in evidenza il proprio talento. La colonna sonora è a cura del maestro Filippo Ragusa e Veronica Pennisi.

Il film racconta che dopo la morte di don Mario, il figlio Vito, convinto che il padre sia stato ucciso dai rivali, comincia la sua fredda vendetta contro tutti, sterminandoli uno per uno e mettendosi contro i grandi capi, senza riflettere sulle conseguenze a cui sarebbe andato incontro.

Alla fine la rivelazione di un lontano zio che vive all'estero gli confessa di una lettera del padre, ma ormai è troppo tardi per rimediare perché intanto perde tutte le persone a lui più care per colpa della sua sventatezza nell'agire senza prima riflettere. 

Un progetto di fantasia che lancia una forte morale contro la mafia e il senso di riflessione.
Si ringraziano i comuni, le forze dell’ordine, le attività e tutte le persone che stanno contribuendo alla realizzazione di questo progetto.
Prossimamente al cinema e in tv su canali nazionali e internazionali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento