menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vitrano, autore del gol-sorpasso

Vitrano, autore del gol-sorpasso

Il Raffadali batte il Kamarat e rimane capolista

La squadra di Mattina ha rischiato parecchio nel primo tempo ma Ciancimino e compagni si sono riscattati con una ripresa di grande intensità che ha schiantato il Kamarat

Derby emozionante ed elettrico quello tra Raffadali e Kamarat che, alla fine, ha premiato i padroni di casa che hanno rischiato seriamente di perderlo.

Un approccio mentale del tutto errato al match da parte del Raffadali ha ingigantito i meriti del Kamarat che ha chiuso il primo tempo con il minimo vantaggio che sarebbe potuto essere più cospicuo.

Nella ripresa il Raffadali ha raggiunto subito il pari e sulle ali dell’entusiasmo ha poi legittimato la vittoria con diverse azioni da rete e un piglio decisamente diverso rispetto alla prima parte di gara.

Il Kamarat parte decisamente meglio ed è subito in partita, mentre il Raffadali fatica a trovare le giuste distanze tra i reparti.

Al 15’ il vantaggio ospite: l’arbitro concede un penalty per un fallo in area di Ciancimino e Ribaudo mette in rete dopo che si era fatto respingere da Tilaro il tiro dal dischetto.

Al 20’ Ribaudo semina il panico in area e si fa respingere la conclusione da Tilaro. Al 28’ prima reazione del Raffadali con parata di Dani su conclusione di Vitrano di testa. Al 45’ Hader solo davanti a Tilaro si divora il raddoppio appoggiando debolmente sul portiere.

Nella ripresa parte forte il Raffadali e al 47’ raggiunge il pareggio con una conclusione di Spina respinta dal portiere quando (a giudizio dell’assistente) aveva già varcato la linea di porta.

Il Raffadali ci crede e preme sull’acceleratore: Curaba al 58’ calcia alto e Spina conclude debolmente al 62’. Al 67’ Vitrano infiamma il Comunale realizzando il gol del sorpasso con un pallonetto che beffa Dani.

Il Raffadali prova a chiudere il match con Spina, al 72’ e al 74’, occasioni nitide ma sprecate. Tra il 78’ e il 79’ due miracoli di Tilaro salvano il risultato per il Raffadali, su altrettante conclusioni di Lapi, respinte entrambe d’istinto dal portierone di casa.

All’83’ ancora Spina si divora il 3-1, che arriva all’88’ grazie a un contropiede del Raffadali finalizzato da Montana su assist, di rara intelligenza, di Gennaro. Gara chiusa e al 93’ Spina colpisce il palo che gli nega la doppietta che avrebbe meritato.

A fine gara gli ospiti hanno contestato l’assegnazione del primo gol del Raffadali, ma l’assistente, l’unico in grado di valutare l’azione, non ha avuto né dubbi, né tentennamenti nel convalidare la rete.

Con questa vittoria il Raffadali mantiene la vetta della classifica, in coabitazione col Canicattì, e supera indenne una giornata che poteva svilupparsi in altro modo.

Da salvare, oltre al risultato, la reazione nervosa della ripresa; da dimenticare l’approccio alla gara più che negativo. Il Kamarat al di là dell’episodio contestato può prendersela solo con sé stesso per non aver chiuso il match nel primo tempo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento