Domenica, 16 Maggio 2021
Raffadali

Calcio, Promozione: per il Raffadali tre punti importanti per consolidare il secondo posto

Un match dominato sin dall'inizio e che doveva essere chiuso già nel primo tempo ma che invece ha tenuto in ansia i tifosi fino al triplice fischio finale

L'esultanza di Santangelo dopo il gol

Dopo due mesi esatti (11 dicembre contro il Cinque Torri) il Raffadali di Alfredo Mattina torna a vincere in casa battendo un coriaceo Castellammare.

Il Raffadali ha dominato il match, creando una decina di palle gol e se proprio un appunto vogliamo fare a Ciancimino e compagni è quello di non aver chiuso la gara con molto anticipo. E nel finale, grazie alle capacità di due vecchi volponi come Norfo e Mione, capaci di metterla sul piano della provocazione, per poco non ci scappava pure il pareggio.

La prima occasione è di Vitrano all’8’ che calcia a lato da ottima posizione. Al 16’ il Raffadali passa con il suo bomber Santangelo, abile a girare di testa a fil di palo, un perfetto cross dalla sinistra di Puleo. Al 23’ Spina stoppa e tira in area e Cultrera riesce a deviare in angolo con la punta del piede. Al 28’ ancora Vitrano e poi Spina esaltano le qualità di Cultrera. Al 35’ Piazza spara alto il suo sinistro e al 41’ arriva la prima reazione ospite con Di Bartolo il cui destro termina alto.

Nella ripresa incursione di Piazza (il migliore in campo) al 49’ e tiro respinto. Al 50’ il Raffadali raddoppia: solita punizione di Priolo da lontano che beffa Cultrera sul primo palo. Gli ospiti reagiscono con Agueci al 50’ e al 59’, ma Tilaro è attento.

Al 70’ Piazza manca il match-point sparando addosso a Cultrera. All’81’ il neo entrato Mione con una mezza girata di sinistro dal limite infila Tilaro alla sua sinistra, con il portiere coperto dai compagni e abbagliato dal sole. Qualcuno vede già i fantasmi, ma Ciancimino e compagni sono bravi a restare calmi e tranquilli e non cadere nelle provocazioni che qualche già citato marpione prova a mettere in campo.

Il Raffadali serra però le fila e con Spina in un paio di occasioni fallisce la terza marcatura. Minuti finali senza sussulti e palloni sparati alla “viva il parroco” in attesa del fischio finale. Per il Raffadali una vittoria importante per il morale e anche per la classifica visto che l’assalto di una delle pretendenti al secondo posto è stato per il momento respinto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, Promozione: per il Raffadali tre punti importanti per consolidare il secondo posto

AgrigentoNotizie è in caricamento