rotate-mobile
Raffadali Raffadali

Raffadali Calcio: si dimette il vicepresidente Mimmo Fiorillo 

Per tutto lo sport raffadalese una grande perdita che difficilmente si riuscirà a colmare, egli stesso nella lettera, che pubblichiamo qui di seguito, accenna alla strada da percorrere, consigliando così i futuri dirigenti

In una lettera aperta indirizzata ai tifosi, ai dirigenti, ai giocatori e soprattutto ai raffadalesi, Mimmo Fiorillo, che negli ultimi anni è stato punto di riferimento della società e dello sport raffadalese, spiega i motivi del suo abbandono.

Per tutto lo sport raffadalese una grande perdita che difficilmente si riuscirà a colmare. Egli stesso nella lettera, che pubblichiamo qui di seguito, accenna alla strada da percorrere, consigliando così i futuri dirigenti.

La città sarà sempre grata a Mimmo Fiorillo, un vero uomo che ha saputo farsi apprezzare da tutti. Non per nulla poche settimane addietro una giuria gli ha assegnato il premio di personaggio dell’anno a Raffadali.

Questa la lettera di Mimmo:  

“Due anni fa ho accettato subito, senza pensarci, il ruolo di vicepresidente nel Raffadali Calcio, convinto come sono che un imprenditore che vive in una città debba contribuire a far crescere lo sport a tutti i livelli.

Sono stati due anni splendidi: tra alti e bassi, come è normale che sia quando si ha a che fare quando si pratica dello sport. La retrocessione dello scorso anno è stata una grossa delusione, ma avevo promesso di riportare il Raffadali in eccellenza e ci siamo riusciti.

Purtroppo, devo comunicare  che da oggi non farò più  parte del Raffadali Calcio per impegni lavorativi, ma prima però voglio fare qualche ringraziamento: in primis la mia famiglia (anche mio padre da lassù) che mi ha permesso di stare vicino alla squadra, la società tutta, e i vari tecnici che si sono alternati: Giovanni Falsone, Giuseppe Geraldi, Pino La Bianca, Alfredo Mattina e Nuccio Vizzi (settore giovanile).

E un abbraccio particolare a tutti gli atleti che hanno lottato per questa squadra. Con alcuni di loro ho instaurato rapporti eccezionali, ragazzi sempre disponibili e molto educati.

Ho avuto un splendido rapporto con l’assessore Luigi Costanza e il sindaco Silvio Cuffaro. E a tal proposito vorrei suggerire alla città di costruire una società solida fatta da uomini di sport, da ex presidenti e da imprenditori che abbiano un unico obiettivo, cioè quello di portare i colori gialloverdi sempre più  in alto.

Il Raffadali mi rimarrà per sempre nel cuore, mi ha dato emozioni indescrivibili, mi ha fatto arrabbiare, gioire, piangere e innamorare di uno sport che rimane uno dei più belli del mondo.

Non dimenticherò nulla, ma un gesto che mi rimarrà particolarmente nel cuore è stato quello della dedica del gol di Peppe Priolo  contro il Canicattì, fatta a mio padre.

Un ringraziamento ai tifosi raffadalesi, anche se non presenti sempre, ma hanno dato il loro contributo in partite importanti.

E infine un ringraziamento a tutte le testate giornalistiche che hanno speso per me, sempre belle opinioni.
GRAZIE PROPRIO A TUTTI E FORZA RAFFADALI

                                                                                    MIMMO FIORILLO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffadali Calcio: si dimette il vicepresidente Mimmo Fiorillo 

AgrigentoNotizie è in caricamento