menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I vincitori

I vincitori

Raffadali, concluso il torneo di calcio a 5 del progetto "Un mondo di benessere"

Ad aggiudicarsi la finale maschile è stato l’istituto G. Galilei di Raffadali che ha battuto nel triangolare conclusivo sia l’istituto Mendola-Vaccaro di Favara, classificatosi al secondo posto, sia l’istituto A. Manzoni di Joppolo Giancaxio, classificatosi al terzo posto

Si è disputata a Raffadali, nello stadio comunale, la finale provinciale di calcio a 5 relativa al progetto “Un mondo di benessere”, finanziato dall’Assessorato Regionale alla Famiglia e alle Politiche Sociali e che ha come scopo quello di promuovere il benessere dei giovani effettuando interventi volti alla prevenzione dell’uso di sostanze stupefacenti, alcol e fumo. 

A dirigere l’intera manifestazione Daniele Calandrino, dirigente provinciale allo sport dell’AICS, coadiuvato da Vincenzo Piscopo. 

Ad aggiudicarsi la finale maschile è stato l’istituto G. Galilei di Raffadali che ha battuto nel triangolare conclusivo sia l’istituto Mendola-Vaccaro di Favara, classificatosi al secondo posto, sia l’istituto A. Manzoni di Joppolo Giancaxio, classificatosi al terzo posto. 

Miglior giocatore della competizione, all’unanimità, è stato votato il raffadalese Francesco Cuffaro dell’istituto G. Galilei di Raffadali, autore di ben nove reti. 

A vincere la finale femminile invece è stato l’Istituto Mendola-Vaccaro di Favara e miglior giocatrice del torneo è stata eletta Desire Formica, autotrice del gol decisivo.

Presenti alla manifestazione il sindaco di Raffadali Avv. Silvio Cuffaro, l’assessore Giovanna Vinti, il presidente del consiglio comunale di Raffadali Francesco Gambino e l’insegnante Maria Bruno coordinatrice scolastica nonché referente per la rete D8 (dispersione scolastica). 

A premiare la squadra vincitrice, oltre al sindaco di Raffadali, è stato il Presidente provinciale dell’AICS, Giuseppe Petix che ha assistito con attenzione a tutta la manifestazione, conscio del valore educativo dello sport nel progetto di educazione dei giovani siciliani.

L’Assessorato Regionale alla Famiglia e alle Politiche Sociali crede molto in questi progetti e confida molto nell’azione degli enti come l’AICS, le scuole e i comuni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento