menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vasche idriche

Vasche idriche

Acqua inquinata, sospesa l’erogazione a Raffadali

L'eccessiva presenza di colibatteri ha obbligato la sospensione dell'erogazione, vietato l'uso come acqua potabile, di quella contenuta attualmente nei recipienti dei privati

Mediante un manifesto pubblico il sindaco di Raffadali Di Benedetto ha avvisato tutti i cittadini residenti nel territorio di Raffadali che l’erogazione dell’acqua potabile è momentaneamente sospesa.

Nei campioni analizzati, sia in entrata, sia in uscita dai serbatoi di contrada Serra, che servono ad alimentare l’acquedotto cittadino, è stata infatti riscontrata l'eccessiva presenza di batteri coliformi, superiori alla media tollerabile.

Pertanto l’erogazione è stata sospesa fino all'effettuazione di nuove analisi, qualora queste abbiano un responso favorevole e cioè che la presenza di colibatteri sia rientrata nella norma.

Nel frattempo è fatto divieto di usare come acqua potabile, quella contenuta nei recipienti idrici privati.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento