menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Municipio

Municipio

Sospesi, fino a nuovo ordine, i 23 lavoratori socialmente utili del comune

Il sindaco Giacomo Di Benedetto ha spiegato le ragioni di questa sospensione, assicurando tutti i lavoratori che già dall’inizio della prossima settimana tutto si dovrebbe risolvere per il meglio

Allarmati e preoccupati i 23 LSU in forza al comune di Raffadali che, stamani, attorno a mezzogiorno, hanno ricevuto la notifica di sospensione dalla loro attività lavorativa.

Questo il testo della lettera inviata dagli uffici comunali ai lavoratori socialmente utili: ” Considerato che la proroga delle attività LSU approvata con delibere GC n°1 del 5/01/2012 e n°2 del 5/01/2012 è venuta a scadere in data 31/12/2012, in attesa del provvedimento autorizzatorio inerente la prosecuzione delle suddette attività da parte dell’Assessorato Regionale del Lavoro, si dispone la sospensione delle attività LSU di questo comune, con conseguente sospensione dell’utilizzo dei lavoratori in indirizzo fino a nuove comunicazioni”.

L’amministrazione comunale ha subito convocato una riunione protrattasi fino alle 14,15, durante la quale il sindaco Giacomo Di Benedetto ha spiegato le ragioni di questa sospensione,  assicurando tutti i lavoratori che già dall’inizio della prossima settimana tutto si dovrebbe risolvere per il meglio e che le ore perdute in questa prima settimana del 2013 saranno recuperate o godute come ferie.

“Al di là di come si risolverà la faccenda – hanno dichiarato alcuni giovani LSU – siamo rimasti amareggiati di come è stata gestita la faccenda. Siamo in tutti gli uffici del comune e nessuno di noi ha saputo nulla di tutto ciò per tutta la mattinata e abbiamo appreso della sospensione, solo con la fredda notifica del messo comunale, o peggio ancora, altri sono stati chiamati da casa dopo che i familiari avevano ricevuto la lettera. Riteniamo che ci sia poco da commentare, diciamo soltanto che meritiamo più rispetto, non solo per il lavoro che svolgiamo, ma in quanto uomini".   
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento