menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Premiazione

Premiazione

La Correos Travel premiata tra le migliori agenzie di viaggio siciliane

La “Correos” di Nando D’Amato è stata premiata, nella convention di fine anno per Viaggiamo Insieme, per il miglior fatturato, realizzato nel 2014.

Anche in un periodo di crisi la professionalità premia.

È quello che è successo alla Correos Travel di Raffadali in un confronto con oltre 50 agenzie di viaggio in Sicilia.

La “Correos” di Nando D’Amato è stata premiata, nella convention di fine anno per Viaggiamo Insieme, per il miglior fatturato, realizzato nel 2014.

Al secondo posto si è classificata la “Chatal Tour” di San Cataldo, mentre al terzo la “Due Torri” di Terrasini, quarto posto per “Chiuddia” di Casteltermini.

“Per me – ha dichiarato il direttore tecnico della Correos, Ferdinando D’Amato – è una soddisfazione immensa ricevere questo premio ed è uno stimolo in più per cercare di fare sempre meglio.

Nel ringraziare il Tour Operator “Viaggiamo Insieme” di Palermo auspico che il 2015 sia, per tutti, migliore rispetto all’anno passato.

"Mi auguro che questo 2014 – ha detto Gino Campanella, amministratore di Viaggiamo Insieme, nel suo saluto ai numerosi agenti di viaggio che hanno partecipato alla convention - porti via con sé la crisi causata da tempo, dal disordine politico, da interessi privati di politici di qualsiasi colore politico e dei loro protetti, da appalti truccati, da compiacenti dirigenti dello Stato, da superficiali controlli sulle qualità di opere pubbliche che si autodistruggono per deficienze strutturali, da sperperi pilotati da volontà politiche e da amministratori, per arricchire speculatori compiacenti a danno di tanta povera gente che stenta a sopravvivere e che spera ogni giorno di vedere il sorgere e il calare del sole, a danno di lavoratori che hanno perso il lavoro, a danno di dirigenti d'azienda che, mortificati nella loro dignità si sono tolti la vita, a danno di tantissima buona gente che con sacrifici serve lo Stato, dignitosamente, creando benessere che viene distrutto da suddetti delinquenti degni di vivere nelle "patrie galere".

Mi auguro che questo 2014 per le ingiustizie fino ad ora patite, venga preso da tutti a calci in culo, con la speranza che il 2015 porti ordine politico, sociale, morale, lavoro per tutti e salute.

Il nostro gruppo di lavoro costituito da 27 persone tutte messe in regola, condividono questa lettera sperando che il loro lavoro non venga distrutto dalla crisi esistente”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento