rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Raffadali Raffadali

Il raffadalese Salvo Iacono eletto nel Consiglio Nazionale Studenti Universitari

Iacono era candidato nel collegio sud nella lista R.U.N. (Rete Universitaria Nazionale), la più votata nell'ateneo di Palermo, con 4163 voti, e in tutta la Sicilia.

Il raffadalese Salvo Iacono, ventidue anni (primo in assoluto della provincia di Agrigento a riuscirci) è stato eletto  nel C.N.S.U. (Consiglio Nazionale Studenti Universitari).

Iacono era candidato nel collegio sud nella lista R.U.N. (Rete Universitaria Nazionale), la più votata nell'ateneo di Palermo, con 4163 voti, e in tutta la Sicilia.

“Questo elevato consenso – ci ha detto Iacono - è il risultato del lavoro che  la Rete Universitaria Nazionale ha fatto in questi anni e che è stato apprezzato dagli studenti.

 Ad esempio, qualche hanno fa ci siamo opposti al provvedimento del Senato Accademico che prevedeva la decadenza dello studente fuoricorso entro un certo numero di anni. La nostra associazione ha organizzato una class action, alla quale hanno aderito più di 200 studenti. A seguito di tale nostra iniziativa giudiziaria il Senato Accademico ha sospeso il provvedimento sulla decadenza.

La RUN – continua Iacono - è stata l'unica associazione studentesca che si è opposta, organizzando una forma di protesta presso il rettorato, alla decisione combinata tra Rettore e Assessore all'Università di non rinnovare la rappresentanza studentesca all'E.R.S.U. (ente regionale al diritto allo studio).

Credo che i nuovi rappresentanti al C.N.S.U. debbano lavorare per influenzare le politiche statali in materia universitaria, in modo che lo Stato italiano investa di più sull'università, sul diritto allo studio e  sulla ricerca universitaria.

I dati sono drammatici, l'Italia garantisce 150.000 borse di studio a fronte delle 500.000 della Francia e della Germania, l'Italia garantisce 40.000 posti letto a fronte dei 160.000 della Francia e dei 180.000 della Germania.

Bisogna invertire tale tendenza – conclude Salvo Iacono - e aumentare il finanziamento per  borse di studio, posti letto  e per le università pubbliche in generale.

 In Italia il livello delle tasse universitarie nelle università pubbliche  è elevato, occorre pensare a dei meccanismi che possano ridurre le tasse universitarie, ad esempio prevedendo una riduzione della tassa universitaria per lo studente fuorisede che presenta un contratto di locazione registrato”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il raffadalese Salvo Iacono eletto nel Consiglio Nazionale Studenti Universitari

AgrigentoNotizie è in caricamento