menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
frana

frana

Frana di contrada Signore, la casa-snowboard è "affondata"

L'azione erosiva delle acque che si sversano sul terreno, ha completato l'opera di distruzione di un immobile, il cui destino era ormai segnato da tempo.

La casa di contrada Signore, di cui ci siamo occupati poco più di due mesi addietro, che a causa di una frana era scivolata nel letto di un canale, nei giorni scorsi, si è completamente sbriciolata, e adesso rimangono solo piccole tracce dell’antico tetto, rimaste sul terreno.

L’azione erosiva delle acque piovane, di concerto soprattutto, con quelle che si sversano sul terreno, provenienti dal depuratore comunale, hanno completato l’opera di distruzione di un immobile, il cui destino era ormai segnato da tempo.

Alcune settimane addietro il proprietario dell’abitazione aveva lanciato l’ennesimo appello per cercare di porre freno al cedimento del vallone che rischia di compromettere la stabilità di altri fabbricati.

Il sito, in realtà, fino a qualche anno addietro, era piuttosto sicuro e nulla faceva ipotizzare, quello che poi sarebbe accaduto.

La frana, infatti, come sostengono molti tecnici, è stata generata e innescata dalla rottura della condotta di scarico delle acque del depuratore comunale.

Il continuo riversarsi delle acque nel canale ha via via eroso grossi quantitativi di terreno (circa cinquemila metri quadrati) che hanno causato lo scivolamento della casa in questione e il crollo (con conseguente interruzione) di un tratto della strada di collegamento tra Raffadali e Joppolo Giancaxio.

A questo punto, per mettere in sicurezza tutta la zona occorrerebbero somme non indifferenti, difficilmente reperibili nel bilancio comunale.

Si potrebbe però, è questo è quello che chiedono in tanti, tentare di riparare la condotta di scarico del depuratore e, quantomeno, provare a non alimentare l’erosione ed evitare ulteriori danni al territorio e ai beni pubblici e privati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento