menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Municipio

Municipio

Il comune offre tetti in cambio di energia

È stato appena pubblicato il bando con il quale il comune di Raffadali intende appunto concedere per la durata di venti anni il diritto di superficie, dietro un pagamento di un canone annuo di 25mila euro e la garanzia dell’autoconsumo.

Sfruttare il patrimonio immobiliare del comune per ricavare dei fondi, abbattere i costi energetici e soprattutto produrre energia pulita.

È questa, l’idea dell’amministrazione comunale di Raffadali che vuole dunque ottenere dei profitti dal patrimonio immobiliare, non vendendo o affittando i vari stabili, ma semplicemente concedendo il diritto di superficie sulle coperture degli edifici comunali per l’installazione di impianti fotovoltaici.

È stato, infatti, appena pubblicato il bando con il quale il comune di Raffadali intende appunto concedere per la durata di venti anni il diritto di superficie, dietro un pagamento di un canone annuo di 25mila euro e la garanzia dell’autoconsumo.

Tale concessione comporta la progettazione, la fornitura, i lavori di posa in opera, i lavori edili e impiantistici, la manutenzione, la gestione degli impianti fotovoltaici, la redazione e l’attuazione dei piani di sicurezza, tutti oneri a carico del concessionario.

Gli edifici interessati dal bando sono tutte le scuole e annesse palestre, le attuali sedi degli uffici comunali, gli edifici all’interno del Villaggio della Gioventù, i serbatoi comunali, la casa di riposo, gli impianti sportivi, la caserma dei Carabinieri, il centro comunale di raccolta e i colombari del cimitero.

Una superficie complessiva di circa 15mila metri quadrati che potrebbe servire a produrre tanta energia, il cui valore sarebbe ben superiore al canone dovuto al comune e alla quota energetica da riservare per il consumo dell’edificio su cui insiste l’impianto.

Un affare dunque sia per il comune sia per gli eventuali operatori economici. Il bando scadrà il prossimo 15 aprile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento