menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Raffadal i2012-2013

Raffadal i2012-2013

Il Raffadali a Castelvetrano per continuare la marcia

Ma non sarà così facile, la Folgore, in settimana ha sostituito il tecnico e Filippo Foscari, che ha diretto soltanto un paio di allenamenti per motivare i suoi ragazzi farà leva soprattutto sull’orgoglio e sull’attaccamento ai colori sociali

Si apre domani per il Raffadali un ciclo terribile di partite, che porterà fino alla pausa natalizia, quando si sarà già disputata la prima giornata del girone di ritorno. Cinque gare per la squadra di Longo, di cui ben quattro fuori casa e soltanto una, tra le mura amiche, quella del 9 dicembre, contro il Kamarat.

I match vanno affrontati una per volta e quello di domani, al “Paolo Marino” di Castelvetrano, è certamente uno dei più insidiosi. La formazione trapanese, fin qui, non è stata di certo irresistibile quando ha giocato in casa. Due sconfitte, due pareggi e una sola vittoria, definiscono il bilancio di una squadra che non si è espressa al meglio. Anche il Raffadali, nella gara di ritorno del primo turno di Coppa Italia, non ebbe difficoltà ad imporsi al “Marino”, siglando addirittura sei reti.

Ma domani non sarà così facile, la Folgore, in settimana ha sostituito il tecnico Matteo Gerardi con il castelvetranese Filippo Foscari, che ha diretto soltanto un paio di allenamenti. Ma, dalle sue parole, si intuisce che per motivare i suoi ragazzi farà leva soprattutto sull’orgoglio e sull’attaccamento ai colori sociali. Scifo e compagni sono dunque avvisati e sanno già che, a Castelvetrano, non troveranno un clima amichevole, ma giocatori pronti a dare battaglia e più che mai intenzionati a risalire la classifica, e per di più dovranno contrastare la tradizione che vuole i nuovi allenatori, esordire con un risultato positivo.

Longo avrà tutti gli uomini a disposizione, anche se c’è qualche acciaccato e qualche altro alle prese con il raffreddore stagionale. Nessuno però vorrà mancare a questa sfida che potrebbe valere, in caso di vittoria, la conquista di una posizione ancora migliore, visto che le squadre che sopravanzano i gialloverdi, saranno impegnate in incontri non facili.

Arbitrerà Mario Saia di Palermo assistito dai nisseni Filippo Luca Scannella e Nicola Miceli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento