menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cipolla

Cipolla

Calcio, il Raffadali (2-0 al Siculiana) balza da solo in vetta alla classifica

Prova convincente della squadra di Falsone che ha superato un buon Siculiana che si è arreso solo a pochi minuti dal termine dopo il raddoppio di Giuseppe Cipolla

Il Raffadali batte meritatamente con il più classico dei risultati il Siculiana, con un gol per tempo, al termine di una gara ben giocata anche dagli ospiti. I quali hanno avuto il merito di tenere vivo il risultato fin quasi allo scadere del tempo.

Uomo partita è stato il giovane Giuseppe Cipolla autore di un assist e della spettacolare rete che ha chiuso il match a dieci minuti dal termine.

Ma, come dicevamo, per il Raffadali, non è stato semplice avere ragione degli ospiti che con Guccione avevano preparato una gara di rimessa, col proposito di colpire gli avversari in contropiede, tenendo, al contempo guarnita la propria metà campo.

La prima vera conclusione del match arriva solo al 25’, con un sinistro di Unniemi deviato in angolo da un difensore. Al 37’ Santangelo di testa manda di poco alto, allo stesso modo della conclusione di Di Maria al 40’.

Il tempo si avvia mestamente alla conclusione, quando Giuseppe Cipolla tira fuori dal suo cilindro la prima magia, con un perfetto lancio da oltre 50 metri. Unniemi non deve controllare il pallone, ma solo aspettare un doppio rimbalzo per poi infilare con grande maestria il portiere in uscita con un perfetto lob di destro.

Nella ripresa, al 57’, dopo un buon dribbling, ci prova Falsone ma il suo tiro è ribattuto. Al 60’ la più nitida palla-gol per gli ospiti sui piedi di Indelicato che indirizza bene nell’angolo basso, è bravo però Tilaro che si supera, deviando miracolosamente in corner.

Al 73’ Martino lanciato in contropiede potrebbe chiudere il match ma spedisce alto a tu per tu col portiere. All’80’ Di Maria sfiora il palo con una conclusione da fuori.

All’82’ la seconda perla di Cipolla: dopo aver superato in dribbling un paio di avversari, lascia partire dal limite dell’area un esterno di sinistro che si insacca nel “sette” alla sinistra dell’incolpevole Milizia.

Un gesto tecnico di rara eleganza che, come si suol dire, vale da solo il prezzo del biglietto.

Il Siculiana affonda, ma prova con Portera al 90’ a riaprire il match, ma Tilaro è attento e respinge il suo bolide calciato dal limite.

Con questa vittoria, la sesta su sette gare, il Raffadali balza da solo al comando della classifica, approfittando del pareggio della Folgore a Licata.

La compagine di Falsone, se mai ce ne fosse stato bisogno, ribadisce così la sua candidatura alla vittoria finale, convincendo sempre di più, anche sul piano del gioco.

Il Siculiana ha dimostrato di essere una squadra tosta e di meritare molto di più dei pochi punti in classifica. Ma a nostro avviso potrebbe e dovrebbe osare di più in avanti perché possiede doti tecniche e uomini per ambire a posizioni più prestigiose.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento