rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Raffadali Raffadali

Il Raffadali lascia via libera (0-3) pure al Mazara

È stata la tipica gara di fine stagione quando a incontrarsi sono una squadra con zero motivazioni e l'altra che invece è bramosa e affamata di punti.

Fa festa anche il Mazara al Comunale di Raffadali, violato con tre reti messe a segno dai mazaresi, che fanno un grande passo verso l’agognata salvezza.

È stata la tipica gara di fine stagione quando a incontrarsi sono una squadra con zero motivazioni e l’altra che invece è bramosa e affamata di punti.

A dire il vero il Raffadali nel primo tempo era partito per fare il match ma si è poi perso per strada sotto l’incalzare dell’onda canarina.

Oltre alla sconfitta, pure il danno per la squadra di Geraldi, che ha finito la gara in nove, per le espulsioni di Abbene e Barbello.

Primo gol al 38’ grazie a Cammalleri che imbeccato bene in area con un lancio, è stato bravo ad agganciare il pallone e piazzarlo alla destra di Barbello. Il raddoppio al 63’ con Rosella, entrato in campo da venti secondi al posto di Bono, che da posizione molto decentrata ha colpito il palo interno, con il pallone che, a giudizio dell’assistente, ha poi varcato la linea di porta.

Terza marcatura al 90’ con Cipolla che ha deviato maldestramente nella sua rete un cross dalla destra.

Questi i tre episodi che hanno deciso la gara, ma il Mazara ha sciupato più di mezza dozzina di occasioni più che nitide che avrebbero potuto definire un punteggio ben più rotondo.

Il Raffadali animato solo dalla voglia di Galluzzo di realizzare qualche gol, ci era anche riuscito con lo stesso centravanti, ma l’arbitro gli ha annullato un gol al 41’, sembrato regolare ai più.

A corredo, come dicevamo, tanti episodi tra i quali le espulsioni di Abbene per doppia ammonizione e di Barbello per fallo in uscita fuori area.

E poi le limpide opportunità fallite da Erbini (27’, 57’ e 71’), Messina (40’, 65’, 69’ 81’ e 84’) e poi ancora Esposito (al 22’) e Agate (palo al 79’).

Mille episodi che potrebbero far pensare a una gara spettacolare e avvincente, ma che invece non ha divertito nessuno, forse nemmeno i tifosi mazaresi. Per la serie non si è mai contenti: forse c’è da rimpiangere uno zero a zero senza tiri in porta ma con il pathos di una gara aperta, anziché il Raffadali – Mazara visto al Comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Raffadali lascia via libera (0-3) pure al Mazara

AgrigentoNotizie è in caricamento