Raffadali

Il Raffadali batte (1-0) la forte Leonfortese e continua a sperare nella salvezza

Torna al successo la squadra di Bellomo che era reduce da tre sconfitte consecutive ma ora è riuscita ad agganciare il quartultimo posto

il gol di Romeo

La favorita e virtuale capolista Leonfortese cade sul terreno del Raffadali, al cospetto di una squadra che, nel confronto diretto, ha dimostrato di valere almeno quanto la squadra ennese.

I ragazzi di Bellomo, sospinti dal loro eroico tecnico (in panchina con quaranta di febbre) hanno ritrovato la necessaria umiltà e l’indispensabile spirito agonistico, fondamentali per battere una squadra “quadrata” come la Leonfortese.

Gli ospiti, a dire il vero, forse in giornata no, non hanno offerto una prestazione eccezionale e il risultato, alla fine, è più che meritato per la squadra di Bellomo.

Il primo spunto in attacco è degli ospiti con una doppia conclusione di Di Pasqua, con Vizzì bravo a respingere di pugni. Replica Priolo al 9’ con un sinistro sbilenco.

Più incisivo Sciacca (oggi tra i migliori) al 23’ con una conclusione a fil di palo.

Al 28’ l’occasione più nitida della gara per gli ospiti: errore difensivo e palla regalata a Carfì in piena area che, forse colto di sorpresa dall’improvviso regalo, calcia maldestramente a lato. Al 37’ Priolo con una punizione dalla distanza impegna Barone.

Al 41’ il gol “inventato” da Romeo che decide il match. Il centravanti è stato bravo a difendere un pallone portarselo quasi sulla linea di fondo. E proprio da quella posizione è riuscito a trovare il secondo palo, dopo aver fatto passare la palla tra le gambe del portiere.

Nella ripresa la Leonfortese ha tentato di alzare i ritmi, ma quasi mai lo ha fatto con costrutto e pericolosità. La difesa del Raffadali ha avuto qualche affanno ma non ha sofferto più di tanto.

Tranne nel finale, quando l’ingenuo Martino si è fatto espellere per proteste, lasciando i suoi in inferiorità per circa quindici minuti.

Ma gli ospiti, nemmeno con l’uomo in più sono stati in grado di pungere e tirare verso la porta di Vizzì, e alla fine è arrivata, per loro, l’inevitabile sconfitta.

Che però non pregiudica le aspirazioni, non sappiamo fin quanto convinte, di chiudere in vetta il torneo.

I ragazzi di Bellomo fanno, invece, un piccolo passo in classifica che non li tira fuori dai guai, ma permette loro di avvicinare le dirette rivali.

Ma soprattutto hanno dimostrato a tutti e principalmente a loro stessi che nessun obiettivo è precluso e possono lottare alla pari con tutti gli avversari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Raffadali batte (1-0) la forte Leonfortese e continua a sperare nella salvezza

AgrigentoNotizie è in caricamento