Martedì, 18 Maggio 2021
Raffadali

Settima sconfitta per il Raffadali, il Kamarat vince 2-1

C’è da dire che, ancora una volta, la formazione di Bellomo è stata estremamente sfortunata in diverse situazioni.

Gol Raffadali

 Anche il Kamarat riesce a violare il “Comunale” di Raffadali inguaiando ancor di più la compagine gialloverde sempre più ultima, ormai quasi isolata, in fondo alla classifica.

C’è da dire che, ancora una volta, la formazione di Bellomo è stata estremamente sfortunata in diverse situazioni.

Una sfortuna ingigantita però, da parecchia ingenuità che alla fine, come nelle precedenti gare è stata fatale al Raffadali.

Ci riferiamo al gol del pareggio del Kamarat arrivato dopo pochi secondi dal vantaggio del Raffadali e anche al gol partita di Giacalone scaturito da un banale errore in fase di disimpegno.

 La squadra di Maggio non ha comunque rubato nulla, è stata cinica nell’approfittare dei regali ricevuti e brava a contenere le sfuriate degli avversari.

Parte bene il Raffadali e già al 2’ con Corso sfiora il palo di faraci. Risponde Arnone, al 6’ con un tiro che impegna Vizzì. Al quarto d’ora il gol sembra fatto: punizione di Di Maggio, Cipolla impatta di testa, ma il pallone schiacciato supera il portiere e anche la traversa.

Gol rimandato di pochi minuti quando al 18’ Corso ruba palla sulla tre quarti e infila Faraci con un bel diagonale di destro.

Palla a centro e il Kamarat pareggia subito con Hader, abile a deviare sotto porta un cross dalla destra.

Il Raffadali subisce il colpo e fatica a riprendersi, mentre gli ospiti costruiscono azioni pericolose con Nuccio e Giacalone. Quest’ultimo, al 37’, è bravo a rubare palla a Di Maggio, si invola sulla sinistra e supera Vizzì con un diagonale di sinistro che il portiere del Raffadali riesce solo a sfiorare.

Il silenzio cala sullo stadio e si ha l’impressione di assistere ad un copione già scritto.

Nella ripresa il risultato non cambierà più, nonostante il Raffadali ci abbia messo impegno, coraggio e cuore che, evidentemente, non bastano per contrastare le squadre più attrezzate.

Ci provano tutti a raggiungere il pari ma senza risultati confortanti. Di Maggio all’83’ sciupa un’occasione nitida calciando debolmente a pochi metri dalla linea di porta.

E Messeri all’85’ di testa sciupa un’altra favorevole occasione. Per tutto il secondo tempo il Kamarat si è limitato a controllare il gioco non disdegnando qualche sortita in contropiede che avrebbe potuto chiudere il match anzitempo.

La squadra di Maggio ha comunque raggiunto il suo obiettivo e si trova a veleggiare, inaspettatamente, (come ammette lo stesso Maggio) nelle alte sfere della classifica.

Il Raffadali sempre più a fondo, aspetta che la sfortuna gli giri le spalle per tentare una rimonta non ancora impossibile, a patto però di cercare di cambiare mentalità e atteggiamento.

TABELLINO

RAFFADALI – KAMARAT 1-2
RAFFADALI – Vizzì, Ardizzone, Bonanno, Curaba, (58’ Flauto), Cipolla, Casalicchio (55’Cuffaro), Corso, Bruno, Lombardo (60’ Messeri), Di Maggio, Agozzino. All. Bellomo.
KAMARAT – Faraci, Fragapane, Mangiapane, Azzarello, Scrudato, Hader, Giammanco, Arnone, Carioto 870’ Li Castri), Nuccio (78’ Marcoccio), Giacalone (74’ La Mattina). All. Maggio.
Arbitro – Milana di Trapani; ass. Danese e Vesco (TP).
Reti 18’ Corso, 19’ Hader, 37’ Giacalone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settima sconfitta per il Raffadali, il Kamarat vince 2-1

AgrigentoNotizie è in caricamento