Mercoledì, 16 Giugno 2021
Raffadali

Calci, pugni e schiaffi, bullo aggredisce un 16enne: "Tornatene al tuo paese"

Il ragazzo è stato ricoverato in ospedale. Sul caso indagano i carabinieri. Si tratterebbe dell'ennesimo caso di razzismo

Nuove storie di razzismo. Questa volta, tocca ad un minorenne. Si chiama Ahmed, ha sedici anni ed arrivato in Italia con uno dei tanti barconi che hanno raggiunto le coste siciliane. Ahmed è stato affidato ad una struttura di minori.

Il ragazzo vive a Raffadali. Il Comune lo ha accolto bene, ma qualcosa sta andando storto. Sì, perché  Ahmed è stato pesantemente aggredito ed insultato.

Giovane migrante aggredito, la solidarietà del Pd

“Ritorna al tuo paese”, questo è quello che gli hanno urlato. Un “bullo”  ha rifilato una sportellata in faccia al 16enne, per poi continuare con pugni e schiaffi. Ahmed è stato accompagnato in ospedale, per lui cinque giorni di prognosi.

Per il 16enne una contusione al testicolo ed una ferita al ginocchio. Sul caso indagano i carabinieri. Spetterà ai militari dell’Arma fare luce sull’ennesimo caso di razzismo. A denunciare l’accaduto è stato Giovanni Mossuto: uno dei responsabili della comunità di seconda accoglienza per minorenni extracomunitari arrivati da soli in Italia.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci, pugni e schiaffi, bullo aggredisce un 16enne: "Tornatene al tuo paese"

AgrigentoNotizie è in caricamento