menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Di Benedetto e Pedolino

Di Benedetto e Pedolino

Il consiglio approva il bilancio di previsione 2012

A relazionare sullo strumento finanziario è stato l’assessore al bilancio Giuseppe Pedalino il quale ha spiegato come i margini di manovra fossero pressoché inesistenti a causa dei continui tagli da parte di stato e regione e dei tanti debiti lasciati dall’amministrazione precedente.

A pochi giorni dall’ultima data utile per la sua approvazione, il consiglio comunale di Raffadali ha provveduto ad approvare il bilancio di previsione relativo all’anno 2012.

Sono stati dodici (quelli della maggioranza), i voti favorevoli, mentre l’opposizione ha preferito astenersi, non senza polemiche, annunciando azioni tese a rendere inefficace l’approvazione del bilancio.

A relazionare sullo strumento finanziario è stato l’assessore al bilancio Giuseppe Pedalino il quale ha spiegato come i margini di manovra fossero pressoché inesistenti a causa dei continui tagli da parte di stato e regione e dei tanti debiti lasciati dall’amministrazione precedente. Il sindaco Giacomo Di Benedetto e lo stesso Pedalino hanno spiegato che avrebbero voluto portare il bilancio in consiglio molto tempo prima, ma una serie di problemi ne hanno ritardato l’approdo.

Erano stati presentati alcuni emendamenti, sia dall’opposizione, sia dalla maggioranza, parte dei quali sono stati approvati, mentre per altri, pur condividendone le finalità, non sono stati trovati fondi disponibili. Nel corso della seduta, il sindaco, pur riconoscendo una pratica non consueta, ha annunciato che la giunta ha inviato alla società di riscossione A&G, la lettera di risoluzione del contratto, dopo la scadenza dei tre anni, prevista da una clausola, e quindi non ci sarà nessun contenzioso con la società che, da aprile, cesserà definitivamente il suo rapporto con il comune di Raffadali che riprenderà a gestire in proprio il sistema di contribuzione dei cittadini raffadalesi.

Il consiglio comunale, all’unanimità ha anche approvato il nuovo regolamento comunale riguardante la gestione degli impianti di telefonia mobile e telecomunicazioni. È stato mandato quindi in soffitta il vecchio regolamento che, in pratica, impediva l’installazione di nuove antenne in tutto il territorio comunale, precludendo la possibilità di comunicazione con i cellulari.

Due giovani: Davide D’Anna e Lorenzo Cinà, sono stati pubblicamente ringraziati per aver raccolto oltre 3400 firme di cittadini, ed essersi fatti promotori dell’adozione del nuovo regolamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento