Martedì, 26 Ottobre 2021
Licata Licata

Trivellazioni in mare, la Giunta chiede ritiro autorizzazioni

Approvato documento da parte dell'amministrazione Galanti, che ha votato diversi altri atti durante una seduta molto prolifica

Offshore Ibleo, la Giunta comunale chiede al Governo di ritirare le autorizzazioni. Con una deliberazione della giornata di ieri l'amministrazione Galanti ha infatti approvato la richiesta, da rivolgere a Roma, per la revoca del "decreto ministeriale del 30 ottobre 2014 e successiva modifica deliberata con decreto del 29/1/2015, con il quale era stata  rilasciata la concessione, per 20 anni, denominata 'G.C1.Ag', per la coltivazione di idrocarburi liquidi e gassosi, alla società Eni spa ed Edison spa, di cui al 'Progetto offshore ibleo, campi gas Argo e Cassiopea'".

Un atto molto importante e ovviamente in linea con la posizione fin qui seguita dal Comune rispetto all'ipotesi dell'avvio di una campagna di ricerca ed estrazione di idrocarburi nel mare tra Licata e Gela contro la quale la città è scesa in strada solo pochi giorni fa.

Non è comunque l'unico atto approvato. La Giunta ha infatti ritirato il documento unico di programmazione economica e anche lo schema di bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2018/2020 a causa di quanto deciso nei giorni scorsi rispetto al piano delle alienazioni. 

Infine, la Giunta ha approvato gli atti relativi al “servizio di raccolta dei rifiuti urbani e speciali assimilabili agli urbani e dei servizi di igiene urbana per nove comuni dell'Ato 4 Agrigento Est ed in dettaglio Agrigento, Aragona, e Comitini, Castrofilippo e Grotte, Favara, Lampedusa e Linosa, Racalmuto e Licata  per il periodo di cinque anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trivellazioni in mare, la Giunta chiede ritiro autorizzazioni

AgrigentoNotizie è in caricamento