menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trafugata la tomba delle sorelline Bruna: la città condanna il vile gesto

Ignoti hanno rubato pelouche, bambole, oggetti molto cari affettivamente ai genitori, in quanto...

Sgomento e tanta amarezza, sono questi i sentimenti che avvolgono in questi giorni tanti licatesi, che hanno manifestato il loro cordoglio e la loro solidarietà ai coniugi Bruna. Il 9 settembre è stata trafugata la tomba delle sorelline Chiara e Alessia, morte a seguito di un incidente stradale avvenuto il 17 giugno scorso. Ignoti hanno rubato pelouche, bambole, oggetti molto cari affettivamente ai genitori, in quanto i preferiti dalle bambine durante la loro breve vita, nonchè miniature raffiguranti angeli in porcellana e ceramica, attaccati alla lastra marmorea della lapide.

Spoglia, ecco come è stata trovata dai genitori la tomba dei loro angioletti. In un cimitero che dovrebbe essere sicuro e in una Licata, ormai priva di certezze ma in cui, per fortuna, si è consapevoli che vi abitano anche tante persone di grande cuore e di nobili sentimenti, ecco spuntare la mela marcia, colui o coloro i quali non hanno la dignità di lasciar riposare in pace le anime strappate violentemente a questa terra e soprattutto rispettare il dolore dei genitori, Angela Cammilleri e Francesco Bruna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento