rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Licata Licata

"Dammi i soldi sennò ti ammazzo", nel mirino il responsabile dei Servizi sociali del Comune

In manette è finito Marcello Bonelli, 43 anni, accusato dell'ipotesi di reato di tentata estorsione ai danni di un dipendente dell'ente

“Tu mi devi dare i soldi sennò ti ammazzo, mi sono fatto dieci anni di carcere, se ti ammazzo me ne devo fare altri tre, tanto io non ho nulla da perdere”. Con queste parole Marcello Bonelli, 43 anni, si sarebbe rivolto al responsabile dell'ufficio Servizi sociali del Comune di Licata, chiedendo un aiuto economico. L'uomo, adesso, è stato arrestato dai carabinieri con l'ipotesi di reato di tentata estorsione.

L'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal gip del tribunale di Agrigento, che ha concordato con i risultati delle indagini, coordinate dal pubblico ministero della Procura della Repubblica di Agrigento, Alessandra Russo.

Nel corso delle indagini - ricostruiscono i carabinieri - scaturite dalla denuncia della vittima, i militari avrebbero accertato che Bonelli aveva dapprima avvicinato il responsabile dei Servizi sociali, chiedendo con insistenza un aiuto economico. Ricevuta la risposta negativa per mancanza di requisiti, l'uomo avrebbe minacciato di morte il responsabile dicendo:  “Tu mi devi dare i soldi sennò ti ammazzo, mi sono fatto dieci anni di carcere, se ti ammazzo me ne devo fare altri tre, tanto io non ho nulla da perdere”.

Dopo ulteriori accertamenti, i carabinieri della Compagnia di Licata, visto anche lo stato d’ansia e paura che si era diffuso negli altri dipendenti dell’ufficio Servizi sociali, hanno raccolto elementi di prova tali da determinare l'accusa di tentata estorsione nei confronti di Bonelli, aggravata dalla circostanza di essere stata commessa nei confronti di un dipendente comunale in servizio.  

L’uomo è finito in manette nella mattinata di oggi, dopo i rilievi di rito, è stato condotto nel carcere di Agrigento, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dammi i soldi sennò ti ammazzo", nel mirino il responsabile dei Servizi sociali del Comune

AgrigentoNotizie è in caricamento