Giovedì, 18 Luglio 2024
Licata Licata

Tariffe "Tari", l'Adic chiede la revoca dell'aumento

La richiesta è stata inoltrata al neo commissario straordinario del Comune di Licata, Maria Elena Volpes

Venga revocato il disposto aumento delle bollette Tari per il 2018. E' questa la richiesta inoltrata al neo commissario straordinario del Comune di Licata, Maria Elena Volpes, dall'associazione Adic di cui è presidente Antonino Amato. 

Il neo commissario si è insediato ieri in Municipio. Oggi è stata inoltrata - da parte dell'Adic - la richiesta di revoca della delibera di consiglio comunale del 29 marzo 2018, adottata dal commissario straordinario Maria Grazia Brandara, con cui è stato disposto l’aumento della Tari per l’anno 2018.

L'associazione ha, inoltre, chiesto un incontro per discutere anche dei costi di smaltimento in discarica che, secondo l'Adic, sarebbero "aumentati da 1.250.000 euro a 2.500.000 euro". "Le tariffe Tari - scrive Antonino Amato - sono aumentate di circa un milione. Il commissario Brandara - sottolinea il presidente dell'associazione - avrebbe dovuto lasciare queste scelte ai nuovi organi democraticamente eletti dal popolo, ma così è andata. E' importante evidenziare - ha concluso l'associazione - che l'aumento delle tariffe Tari è inopportuno per due motivi: il servizio di raccolta dei rifiuti, a Licata, fa assolutamente pena e il 31 marzo del 2017 il consiglio comunale autodiscioltosi aveva deliberato la riduzione delle tariffe Tari".                                
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tariffe "Tari", l'Adic chiede la revoca dell'aumento
AgrigentoNotizie è in caricamento