rotate-mobile
Licata Licata

Tari 2017, Adic Licata: "Illegittime le cartelle recapitate prima del 30 marzo"

Si è riunito oggi il direttivo dell'associazione presieduta da Antonino Amato, facendo il punto sulle tante firme raccolte dai cittadini per chiedere al Comune che la riscossione dei tributi avvenga in maniera diretta 

Si è riunito oggi il direttivo dell'associazione Adic Licata, presieduta da Antonino Amato, facendo il punto sulle tante firme raccolte dai cittadini per chiedere al Comune che la riscossione dei tributi avvenga in maniera diretta. 

Nel corso della riunione, fa sapere Amato in una nota, si sono registrati diversi reclami dei cittadini che si sono visti recapitare le cartelle di pagamento della Tari per l'anno in corso. "Dopo avere attentamente approfondito e studiato la questione, - si legge nella nota dell'Adic - riteniamo che le cartelle Tari anno 2017 notificate dalla Municipia Spa prima del 30 marzo, data in cui  il Consiglio Comunale ha deliberato le nuove tariffe, sono da ritenere illegittime. Peraltro occorre sottolineare che quandanche il Consiglio non avesse apportato modifiche alle tariffe (rimanendo quindi invariate rispetto al 2016) le cartelle notificate prima della delibera del 30 marzo, sarebbero state ugualmente illegittime".

"In altre parole - spiega ancora Amato - la Municipia Spa ha notificato le cartelle ai cittadini prima dell’atto formale con cui il Consiglio Comunale doveva approvare o rideterminare le tariffe per il 2017, come se a priori sapesse che le tariffe non sarebbero state modificate dal Consiglio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tari 2017, Adic Licata: "Illegittime le cartelle recapitate prima del 30 marzo"

AgrigentoNotizie è in caricamento