Sabato, 20 Luglio 2024
Licata

Il presidente dell'Adic Antonino Amato: "Brandara? Non ha i requisiti per essere commissario"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Preliminarmente, vogliamo ancora una volta ricordare che la signora Brandara non hai requisiti per ricoprire la carica di Commissario Straordinario del Comune di Licata ( vedi decreto di nomina e parere numero 89 del 2010 dell’Ufficio legale della Regione Siciliana ). Ci chiediamo come sia possibile che la Presidenza della Regione non intervenga per togliere questa anomalia esistente al Comune di Licata.

Detto questo, facciamo presente che continuano a pervenirci lamentele da parte dei cittadini e dei contribuenti licatesi sul servizio di riscossione dei tributi locali da parte della Municipia S.p.A.,, che continua a far loro pervenire avvisi di accertamento. La cosa ci ha lasciati parecchio perplessi, dato che con la  deliberazione n. 114 del 28/10/2017, adottata dal Commissario Straordinario signora Maria Grazia Brandara in sostituzione del Consiglio Comunale, il servizio di riscossione tributi locali è passato al Comune di Licata a far data dal 1/1/2018. Da tale data, quindi il servizio è in house ed il Comune dovrà gestirlo con mezzi e personale proprio. Non riusciamo a capire, pertanto, come sia possibile che la Municipia S.p.A. (che non ha più i requisiti giuridici per svolgere il servizio per conto del Comune di Licata) continui a vessare i contribuenti licatesi, dato che il servizio di riscossione dei tributi locali è passato al Comune di Licata a far data dal 1/1/2018. E non comprendiamo perche il Comune non interviene per far cessare l'invio delle cartelle da parte della Municipia S.p.A.! Quindi per essere ancora piu chiari: i cittadini per qualsiasi  problema inerente i tributi locali  debbono rivolgersi agli uffici comunali e non alla municipia S.p.A..

Per quanto sopra,  assicuriamo a tutti i cittadini licatesi che vigileremo molto attentamente su questa anomalia e qualora la Muncipia S.p.A. dovesse continuare ad inviare avvisi di accertamento senza che il Comune intervenga in proposito, nostro malgrado saremo costretti a rivolgerci agli organi competenti, con un esposto denuncia che permetta di fare luce su tale anomala situazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il presidente dell'Adic Antonino Amato: "Brandara? Non ha i requisiti per essere commissario"
AgrigentoNotizie è in caricamento