Licata

Parco eolico tra Gela e Licata, commissione Ue avvia procedura d'infrazione

Lo ha annunciato il comitato "Difendi Licata No Peos" che da anni si batte contro la realizzazione dell'infrastruttura

“La commissione Ambiente dell’Unione europea ha avviato una procedura di infrazione contro l’Italia per la violazione degli obblighi previsti dalla direttiva Habitat, connessa alla Via positiva per la realizzazione del Parco Eolico Off Shore nel Golfo di Gela”. Lo ha annunciato il comitato “Difendi Licata No Peos” che da anni si batte contro la realizzazione del parco eolico nel tratto di mare compreso tra Licata e Gela.

“Non possiamo nascondere – scrive Salvatore Licata, presidente del comitato - la moderata soddisfazione per l’ulteriore passo avanti nella vicenda che seguiamo da tempo. Siamo passati dall’informativa Eu Pilot del marzo del 2015, all’avvio dell’indagine. Malgrado il mancato interesse mostrato da qualche istituzione, che ha omesso interventi che potevano favorire e rafforzare l’opposizione alla realizzazione del progetto. I tre comitati di Licata, Butera e Gela, oltre che ad altri, si sono rivolti all’eurodeputato Corrao che ha dato la propria disponibilità a rappresentare i nostri interessi in sede di Ue, presentando una interrogazione con richiesta di risposta scritta. La risposta è arrivata”.

“Noi – conclude il comitato - siamo sempre più fiduciosi e sempre più determinati ad andare avanti, ma non vi è dubbio alcuno che questo ulteriore risultato ci rafforza e permetterà ai nostri legali di essere ancora più forti, al momento della udienza di merito per la discussione presso il Tar Sicilia, per la quale si aspetta la data per la fissazione della udienza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco eolico tra Gela e Licata, commissione Ue avvia procedura d'infrazione

AgrigentoNotizie è in caricamento