LicataNotizie

Nuove figure professionali, l'Euroform incontra il sindaco Galanti: "Sosteniamo i nostri giovani"

L'idea, fanno sapere dal Comune, è quella di attuare i nuovi percorsi formativi professionali  maggiormente confacenti alle politiche di sviluppo socio-economiche e alle reali  potenzialità di Licata

Nuove figure professionali? Si può. Il Comune ha incontrato il direttivo di Euroform. L’idea è quella di ricercare o formare nuovi giovani lavoratori. Un incontro, quello di palazzo di Città, utile al futuro licatese. 

Il sindaco Giuseppe Galanti, il suo vice Antonio Montana  e l’assessore alla Pubblica Istruzione Violetta Callea hanno ricevuto il presidente dell’Euroform, Salvatore Licata,  la direttrice  della sede di Licata, Valentina Passarello e Veronica Vicari,  collaboratrice,  per confrontarsi e capire i bisogni del territorio in termini di figure professionali.

L'idea, fanno sapere dal Comune, è quella di attuare i nuovi percorsi formativi professionali  maggiormente confacenti alle politiche di sviluppo socio-economiche e alle reali  potenzialità di Licata. "Un esempio? Agricoltura e turismo. Individuare i - si legge in una nota inviata da palazzo di città -percorsi  tra quelli inseriti nel Repertorio delle qualificazioni della Regione Siciliana, tra le quali il conseguimento della qualifica o diploma tecnico conseguiti che sono rilasciati dall’assessorato Regione Sicilia tradotti in quattro lingue e validi in tutta Europa. che vanta vanta ben 31 istituzioni in tutta la regione Sicilia, 

 L'assessore Callea, anche nella qualità di assessore alle pari opportunità, "ha rilevato l'importanza delle scuole professionali quali officine del  'learning by doing' ossia dell' 'imparare facendo'. Oggi tutto questo diventa  importante sia per  favorire l’ingresso dei nostri  giovani concittadini nel mondo del lavoro, e sia per favorire  l'inclusione dei soggetti svantaggiati".

L'amministrazione comunale e l'Euroform hanno assunto il reciproco impegno di intervenire  sul territorio al fine di promuovere  anche  la reintegrazione dei ragazzi in dispersione scolastica e di aiutare le famiglie a sostenere gli stessi a supportare il loro percorso formativo. Il presidente dell l’Euroform  ha tenuto a sottolineare che "l' ente di formazione eroga da due anni anche  doposcuola gratuito pomeridiano per i ragazzi di scuola media, e sono in programmazione attività laboratoriali gratuite rivolte ai ragazzi in dispersione scolastica. Tutti elementi che inducono l'Amministrazione comunale a rinsaldare i rapporti con il suddetto Ente, in modo da dare sempre maggiori strumenti di formazione  professionale  e di crescita dei nostri giovani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento