rotate-mobile
Licata Licata

"Lottizzazione abusiva di villette", niente sopralluogo all'americana: la parola al pm

I giudici respingono la richiesta della Procura di fare un'ispezione sui luoghi. Il 19 giugno la requisitoria per il dirigente dell'Utc, Vincenzo Ortega, e altri quattro imputati

I giudici della seconda sezione penale rigettano la richiesta della Procura di eseguire un'ispezione all'americana sui luoghi della presunta lottizzazione abusiva: il 19 giugno toccherà al pm illustrare la requisitoria al processo a carico di cinque persone accusate di abuso di ufficio, falso e reati edilizi.

Oltre al dirigente dell’ufficio tecnico comunale, Vincenzo Ortega, sul banco degli imputati ci sono due dipendenti comunali, Angelo Cambiano e Giuseppe Alabiso, rispettivamente vice dirigente e tecnico istruttore presso lo stesso ufficio tecnico, nonché Domenica Zagrì e Giuseppe Antona, in qualità di firmatari di un’istanza di rilascio di permesso a costruire; a quest’ultimo, anche nella qualità di progettista e direttore dei lavori, la Procura contesta pure il reato di falsità ideologica in atto pubblico.

Secondo le accuse, l’Ufficio tecnico del comune di Licata avrebbe rilasciato dei permessi di costruire in assenza di adeguata istruttoria e in assenza di un valido piano di lottizzazione. Per la realizzazione di un fabbricato di sei alloggi a schiera, in particolare, sarebbe stata tollerata una volumetria maggiore rispetto a quella consentita, tenuto conto della reale altimetria originaria del terreno, della reale potenzialità edificatoria del lotto e delle caratteristiche tipologiche e dimensionali dell’immobile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lottizzazione abusiva di villette", niente sopralluogo all'americana: la parola al pm

AgrigentoNotizie è in caricamento