LicataNotizie

"Spaccio di droga a cavallo di tre province", decisi dieci rinvii a giudizio

Il gup manda a processo quasi tutti gli imputati della maxi inchiesta "Home made", per due è stato disposto uno stralcio

Giro di droga prodotta in casa, a Licata, e rivenduta in mezza Sicilia: dieci dei dodici imputati dell’inchiesta “Home made” vanno a processo. Il giudice dell’udienza preliminare Luisa Turco ha disposto il rinvio a giudizio, stralciando altre due posizioni per un difetto di notifica.

La prima udienza del dibattimento, che si celebrerà davanti al giudice monocratico Antonio Genna, è in programma il 17 luglio. Gli imputati sono: Marco Cavaleri, 33 anni, di Licata; Agostino Curella, 36 anni, di Licata; Mustapha Fakran, 37 anni, originario del Marocco e residente a Licata; Tommaso Massimiliano Ritrovato, 31 anni, di Licata; Angelo Manganello, 43 anni, di Licata; Domenico Pennisi, 42 anni, di Catania; Daniele Manuguerra, 32 anni, di Messina; Angelo Curella, 32 anni, di Licata; Antonio Caruso, 47 anni, di Vittoria (Ragusa) e Mohamed Matar Hassan Omar, 32 anni.

Giro di droga da Licata verso mezza Sicilia, chiesti dodici rinvii a giudizio

Per altri due imputati - Marco Ucciardello, 35 anni e Concetta Barbara Alabiso, 32 anni, entrambi di Licata – il giudice ha disposto uno stralcio perché non risultava notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari.

L’operazione dei carabinieri è scattata il 5 dicembre del 2017. Intercettazioni e pedinamenti, durante le indagini, hanno consentito di documentare - sostiene la Procura - le modalità di approvvigionamento della marijuana e la successiva, capillare, cessione al dettaglio tra i giovanissimi fra le piazze della movida di Licata, Messina e Catania. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nessuno dei difensori (fra gli altri gli avvocati Calogero Meli, Santo Lucia, Antonio Montana, Gaspare Lombardo e Angelo Balsamo) ha scelto un rito alternativo e il giudice ha disposto il rinvio a giudizio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

  • L'ultimo bagno della stagione si trasforma in tragedia: annegato un turista 51enne

  • Coronavirus: boom di contagi in città (+7), Licata (+7) e Canicattì (+10), positivi alunni, docente e operatore: scuole chiuse

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento