rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Licata Licata

"Spaccata" in due farmacie, un bar e una oreficeria: notte di devastazione

Dai primi tre esercizi commerciali non sarebbe stato portato via nulla. Dalla gioielleria, invece, pare che manchi qualche monile che era stato collocato nelle vetrine d'esposizione

Due farmacie, un bar e una oreficeria. E' stata una notte di devastazione e di danni, quella appena trascorsa, a Licata. I criminali - difficile ipotizzare dei raid vandalici - sono entrati in azione fra corso Umberto, via Vittorio Emanuele e piazza Duomo. Utilizzando in tutti i casi - è questa una delle ipotesi investigative privilegiate dai carabinieri - un'autovettura hanno spaccato, mandandole letteralmente in frantumi, le vetrine di due farmacie, un bar e una oreficeria.

Dai primi tre esercizi commerciali non sarebbe stato portato via nulla. Dalla gioielleria, invece, pare che manchi qualche monile che era stato collocato nelle vetrine d'esposizione. Ed è proprio dopo il maxi danneggiamento all'oreficeria che i carabinieri della compagnia di Licata hanno ipotizzato l'utilizzo di un'autovettura, di cui sarebbe stata trovata una parte di carrozzeria, per effettuare la "spaccata".  Alla gioielleria come - secondo l'ipotesi investigativa - alle due farmacie e al bar.

I carabinieri hanno già acquisito diversi filmati delle telecamere di videosorveglianza poste a presidio degli esercizi commerciali delle strade dove si sono verificati i danneggiamenti. Filmati che verranno, adesso, analizzati per capire se si vede o meno quella che dovrebbe essere l'autovettura sospetta.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Spaccata" in due farmacie, un bar e una oreficeria: notte di devastazione

AgrigentoNotizie è in caricamento