Lunedì, 17 Maggio 2021
Licata

E' arrivata la Protezione civile nazionale, passo in avanti per usare i 30 milioni

Il sindaco Angelo Cambiato ed i tecnici dell'Utc hanno fornito un articolato dossier fotografico con i momenti più intensi del nubifragio e dei danni provocati

Fango sulle strade di Licata

Giornata di sopralluoghi e di rilievi a Licata, per la Protezione civile nazionale, per stilare la relazione necessaria alla proclamazione dello stato di emergenza da parte del Governo. Proclamazione dello stato di emergenza che è necessaria per poter utilizzare i 30 milioni di euro stanziati dalla Regione. 

Prima tappa, è stata quella di piazza Gondar. Poi, il ponte Federico II di Svevia, via Martiri della Libertà, nel quartiere Playa. L'attenzione, in questo caso, è stata rivolta al canalone che incrocia via Soldato Moscato. Ed infine, la strada statale 115 all'altezza del canalone di contrada Safarello. Ai delegati della Protezione civile nazionale è stato fornito, dal sindaco Angelo Cambiato e dai tecnici dell'Utc, un articolato dossier fotografico con i momenti più intensi del nubifragio e dei danni provocati. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' arrivata la Protezione civile nazionale, passo in avanti per usare i 30 milioni

AgrigentoNotizie è in caricamento