LicataNotizie

Licata, il deputato Pullara al sindaco: "Che fine ha fatto lo sportello Gal Sicilia?"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

La pandemia dalla quale forse stiamo uscendo non ha lasciato solo strascichi di carattere sanitario ma anche e soprattutto di carattere economico, lasciando il tessuto imprenditoriale devastato. Lo dichiara l’On. Carmelo Pullara presidente del Gruppo Parlamentare Popolari e Autonomisti all’Ars.  

In questo momento l’attenzione allo sviluppo economico del territorio diventa fondamentale. Questo può avvenire non solo con input che vengono dall’alto, (governo regionale, governo nazionale) ma anche e soprattutto con input che arrivano dal basso anche in termini di proposte progettuali. In quest’ultimo senso un ruolo fondamentale è rappresentato dai comuni e quindi dai sindaci con le loro giunte e consigli comunali. Infatti risulterebbe troppo semplice pensare sempre cosa fanno gli altri per noi piuttosto che cosa facciamo noi per noi stessi.

In questo senso la promozione e lo sviluppo del territorio diventa fondamentale. "È trascorso più di un anno-prosegue Pullara- dall'incontro che si e' svolto il 16 Aprile 2019 presso i locali del Carmine e al quale io avevo partecipato insieme al sindaco Galanti e a tutto lo stato maggiore del Gal per promuovere le azioni di sviluppo del territorio. In  quell'occasione avevo fatto pressione per poter ottenere una sede a Licata del Gal Sicilia centro Meridionale  che avrebbe permesso di dare nuove opportunità di lavoro e accelerare il processo di sviluppo del territorio  favorendo così il dialogo tra l'agenzia, gli operatori e le aziende del territorio. Tale attività da me posta in essere in quella stessa sede aveva spinto il direttore Olindo Terrana a sbilanciarsi in senso positivo prendendo impegno di apertura di uno sportello a spese del Gal sul territorio di Licata purchè venisse fornito semplicemente un supporto logistico, in pratica due stanze.

Che fine ha fatto lo sportello del Gal Sicilia centro meridionale che doveva aprire  in città per favorire il dialogo tra l'agenzia e gli operatori e le aziende del territorio, chiedo a  Galanti, oggi sindaco di Licata, da quel giorno cosa e' stato fatto?

Ebbene ad oggi non si sa’ nulla, anche perché nulla è stato fatto.

Sono tutte costatazioni e domande che il deputato regionale l'On Carmelo Pullara rivolge oggi all'amministrazione comunale di Licata e in primis al sindaco Giuseppe Galanti alla sua giunta e al consiglio comunale con il suo presidente in testa.

Io, dopo poco più di un mese , dal mese di Giugno 2019, non mi occupai più delle attività del comune di Licata poiché si interruppe,non per volontà mia ma di Galanti & C.,il percorso che era stato inizialmente intrapreso della "Regione in comune ", che stava dando tangibili risultati. L'amministrazione, non solamente, ha tradito un progetto politico, ma sopratutto ha tradito i licatesi con la ricaduta negativa a cui tutti assistiamo da un anno a questa parte.

Ritengo -conclude Pullara – che Galanti & C. siano tenuti a dare le dovute risposte non solo a me ma a tutta la cittadinanza licatese, soprattutto agli operatori economici, in tal senso invito loro e i consiglieri comunali a svegliarsi dal torpore.

La mia attività, del fare concreto e di pungolo, non verrà mai meno.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento