rotate-mobile
Licata Licata

Processo all'ex sindaco Balsamo, i legali chiedono l'assoluzione

Nella scorsa udienza i Pm Ignazio Fonzo e Salvatore Vella avevano chiesto la condanna dell'avvocato a 7 anni e mezzo di reclusione. Sentenza prevista per il 16 di novembre

Penultima udienza oggi, davanti al collegio giudicante del Tribunale di Agrigento presieduto da Luisa Turco, del processo all’ex sindaco di Licata, Angelo Balsamo, ed a Francesca Bonsignore e Carmelo Malfitano. Balsamo e Bonsignore sono accusati di corruzione in atti giudiziari, falsa testimonianza e calunnia. Malfitano, invece, deve rispondere di favoreggiamento. Secondo l'accusa l’ex sindaco di Licata avrebbe istruito un falso teste per vincere una causa relativa ad un risarcimento danni, per un incidente stradale, per una sua assistita.

Nell’udienza che ha preceduto quella di oggi il procuratore aggiunto di Agrigento, Ignazio Fonzo, ed il pm Salvatore Vella, hanno chiesto la condanna per tutti gli imputati. Per Balsamo la richiesta è di 7 anni e mezzo di reclusione, 5 anni per Francesca Bonsignore ed 1 anno e mezzo per Carmelo Malfitano.

L’udienza di oggi è stata dedicata dalla discussione da parte dei difensori degli imputati. Il collegio di difesa è costituito dagli avvocati Lillo Fiorello, Tonino Gagliano, Giuseppe Glicerio e Linda Lus. L’udienza, iniziata stamattina, è finita nel pomeriggio. C’è stata solo una breve pausa per il pranzo. I legali degli imputati, intervenendo per diverse ore, hanno contestato tutte le accuse e chiesto l’assoluzione per i loro assistiti.

La prossima, e probabilmente ultima udienza del processo, è in programma per il 16 di novembre. In quell’occasione, se verrà ritenuto opportuno dai pubblici ministeri, potrebbe esserci la replica e poi verrà emessa la sentenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo all'ex sindaco Balsamo, i legali chiedono l'assoluzione

AgrigentoNotizie è in caricamento