Licata

Giubileo di Sant'Angelo, la replica di Galanti: "Mi sarei aspettato più maturità da Clementi"

L'ex vice sindaco aveva accusato l'amministrazione di disinteresse, il primo cittadino: "Gli avevamo dato credito e fiducia"

FOTO ARCHIVIO

"L’ex vice sindaco Angelo Vincenti, come tutti quelli cui non appartiene più la poltrona, coglie l’occasione per additare chi gli ha dato credito e fiducia, per farsi pubblicità. Il sindaco Pino Galanti, l’assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo Andrea Burgio e la giunta tutta lavorano insieme all’Ordine dei carmelitani per organizzare, non appena l’emergenza Coronavirus lo permetterà, le celebrazioni che onorino l’importantissimo anniversario di Sant’Angelo, patrono di Licata al quale tutti siamo devoti".

Durissimo attacco della giunta in risposta alla polemica sollevata da Vincenti.

“Da parte di Angelo Vincenti, che da oltre vent’anni fa politica – è il commento del sindaco Pino Galanti – mi sarei aspettato un atteggiamento più maturo, e non certo l’auto lodarsi presente nel comunicato stampa che ha diffuso stamattina, nel quale erano contenute non poche inesattezze. L’assessore Burgio, praticamente sin dal giorno del suo insediamento, si è confrontato continuamente con la curia agrigentina e l’Ordine carmelitano, collaborando per la realizzazione degli eventi che celebrano gli 800 anni del martirio di Sant’Angelo. Pare superfluo ribadire che, in questo momento, tutto è sospeso a causa del Coronavirus”.

“Smentisco categoricamente – aggiunge l’assessore Andrea Burgio – quanto dichiarato da Angelo Vincenti, a proposito di un presunto disinteressamento dell’Amministrazione Comunale al Giubileo. Ho incontrato a più riprese la postulatrice e chi, con lei, lavora alle iniziative, ci sentiamo al telefono in continuazione ed ho appreso che hanno chiesto, vista la situazione di crisi creata dal Coronavirus, il prolungamento del giubileo. Quando sarà pubblicato il decreto del presidente del consiglio dei ministri, con riguardo alle processioni religiose, insieme decideremo cosa fare”.

“Mi dispiace – conclude il sindaco Pino Galanti – che Vincenti non abbia voluto cogliere le aperture disinteressate che l’amministrazione comunale gli ha proposto, in ultimo in occasione dello scorso Carnevale. Francamente mi sarei aspettato un atteggiamento diverso da parte di Vincenti, perché a lui non ho mai chiuso la porta, né come uomo, né come politico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giubileo di Sant'Angelo, la replica di Galanti: "Mi sarei aspettato più maturità da Clementi"

AgrigentoNotizie è in caricamento