rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Licata Licata

Stop agli allagamenti alla foce del fiume Salso mentre torna a battere i rintocchi l'orologio del Comune

Sono in corso anche i lavori di pulizia di diversi canaloni

Tornano a battere i rintocchi della campana dell'orologio del palazzo di città e iniziati i lavori di disostruzione della foce del fiume Salso. 

Lavori alla foce del fiume Salso

Da qualche giorno, a cura del Genio civile di Agrigento, sono in corso i lavori di disostruzione della foce del fiume Salso. Si tratta di uno degli interventi fortemente sollecitati dall'amministrazione comunale per consentire il normale deflusso delle acque fluviali e prevenire eventuali pericoli di straripamento. "Intervenendo anche a nome del sindaco Galanti – sono le parole dell'assessore comunale alla Protezione civile, Giuseppe Ripellino, – desidero ringraziare dirigenti e tecnici del Genio civile per l'attenzione, ancora una volta, prestata alla nostra città con la realizzazione di opere, più o meno grandi, che servono a tutelare la pubblica incolumità e la salvaguardia dei beni. Sono ancora sono in corso i lavori di pulizia dei canaloni Pollina (che si trova nei pressi della località foce Gallina – Torre di Gaffe), Safarella La Manca (che sfocia in via Soldato Moscato) e Bella Palma che sfocia a circa un chilometro dal passaggio a livello della zona Playa, in direzione di Gela". 

Tornano a battere i rintocchi dell'orologio 

Da  stamani, dopo diversi anni di silenzio, sono tornati a battere i rintocchi dell'orologio del palazzo di città. Un segno di speranza e di rinascita, al quale aggrapparsi mentre in città si respira sempre più un'aria di tristezza causata dagli effetti dell'epidemia del Coronavirus. L'orologio della torre campanaria della sede istituzionale del Comune è tornato a funzionare grazie anche all'opera di un suo tecnico ed al contributo Nino Impallomeni, ex ferroviere ed insegnante di elettronica che si è adoperato per la ricostruzione della scheda elettronica del sistema informatico dell'orologio. "Finalmente una buona notizia per la nostra comunità in un momento in cui il mondo intero è preso dal grosso problema legato all'espansione del Covid – ha detto Galanti – . Serve a darci speranza, a regalarci qualche momento di serenità. Un grazie particolare va rivolto all'assessore Ripellino che ha seguito molto da vicino la vicenda, al tecnico comunale Vincenzo Riccobene che si è sempre prodigato per il ripristino della campana, ma soprattutto, anche a nome dell'intera cittadinanza,  all'amico Nino Impallomeni che la grande dimostrazione di affetto mostrata nei confronti della città e dei suoi abitanti, risolvendo gratuitamente quello che per molto tempo sembrava  essere un problema irrisolvibile, se non a ingenti costi per le casse del Comune". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop agli allagamenti alla foce del fiume Salso mentre torna a battere i rintocchi l'orologio del Comune

AgrigentoNotizie è in caricamento