menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Emergenza abusivismo, firmate sei nuove ordinanze di demolizione

Dal 2016 ad oggi, tra lavori autonomi e quelli effettuati dalle varie ditte, sono quasi 200 i villini rasi al suolo

Sei nuove ordinanze di demolizione di altrettanti immobili abusivi sono state firmate dai responsabili del dipartimento Territorio ed Ambiente del Comune di Licata. Nel mese di dicembre erano state tre le ordinanze di demolizione, mentre zero erano state a gennaio.

Oltre al controllo del territorio, molto vasto ed articolato, sono in azione le ruspe del consorzio di imprese “Conpat” di Roma che stanno abbattendo i villini abusivi costruiti nella fascia costiera a meno di 150 metri dalla battigia dove vige il divieto più assoluto di edificare. Dal 2016 ad oggi, tra demolizioni autonome e quelle effettuate dalla ditta Patriarca di Comiso, prima, e la Costruendo di Messina, dopo, sono quasi 200 i villini rasi al suolo. E proprio in questi giorni l'azione delle ruspe non si è fermata. L'ufficio tecnico ha fatto notificare una decina di ingiunzioni alla demolizione per villini costruiti entro i 150 metri dalla battigia, molti dei quali si trovano nella splendida spiaggia della Rocca. Ai proprietari è stato assegnato un termine per poter demolire autonomamente quanto realizzato senza autorizzazione. Se non lo faranno, saranno azionate le ruspe della ditta Conpat e successivamente saranno loro addebitate le spese per le demolizioni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Coronavirus

Attualità

Discarica nel piazzale dell'ospedale, Trupia: "Addebiteremo spese bonifica"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento