rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Licata Licata

La città è assetata, il sindaco Galanti scrive al prefetto

Il sindaco suggerisce alla società di sovrambito di alimentare i serbatoio comunali con altri due adduttori quali Fanaco e Garcia tramite la condotta Favara di Burgio 

La penuria di risorse idriche che in questo ultimo periodo sta fortemente penalizzando Licata, la cui popolazione, come sempre durante l'estate, sale ad oltre 50 mila unità, tra le altre forme di proteste poste in essere, ha indotto il sindaco Giuseppe Galanti, ad inviare una nota a Girgenti Acque, ente gestore del servizio idrico integrato, e all'Ato Idrico di Agrigento, chiedendo, al più presto, il ripristino della fornitura idrica ottimale, nel pieno rispetto del vigente contratto. 

Nella sua nota di riscontro, inviata per conoscenza anche al prefetto il sindaco, oltre ad avere espresso il proprio disappunto per avere appreso dei furti d'acqua registrati lungo la condotta Gela- Aragona, non condividendo il fatto che la città venga assetata,  suggerisce alla società di sovrambito di alimentare i serbatoio comunali di Licata con altri due adduttori quali Fanaco e Garcia tramite la condotta Favara di Burgio. 
    

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La città è assetata, il sindaco Galanti scrive al prefetto

AgrigentoNotizie è in caricamento