LicataNotizie

"Ergastolo ostativo e diritto alla speranza”, gli alunni del Linares incontrano il giudice Zammuto

Il faccia a faccia con il magistrato del tribunale di Agrigento è avvenuto nell’ambito del progetto “Legalità e cittadinanza attiva”

Il giudice Stefano Zammuto e la dirigente scolastica Rosetta Greco

Nell’ambito del progetto “Legalità e cittadinanza attiva”, nell’aula magna del liceo “Linares” di Licata si è tenuto un incontro-dibattito con il gip del tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, sul tema “Ergastolo ostativo e diritto alla speranza”.

“La recente sentenza della Corte Costituzionale - ha spiegato il giudice Zammuto all’affollata platea - seppure limitatamente ai permessi premio, ha stabilito che l’ergastolano ostativo possa accedere al beneficio anche non collaborando con la giustizia, ovviamente se rieducato, sulla base di una valutazione compiuta, caso per caso, dalla magistratura di sorveglianza. L’Italia ha solo compiuto un piccolo passo verso il riconoscimento pieno di quello che la Corte di Strasburgo ha definito il diritto alla speranza: la speranza di tornare liberi da uomini diversi e migliori”. 

Grande partecipazione e vivo interesse da parte degli studenti delle quinte classi che hanno apprezzato la disponibilità e chiarezza del magistrato, riservandogli un prolungato applauso al momento della riflessione conclusiva: “Se non si crede alla possibilità per l’uomo di cambiare, di essere altro da sé, nulla ha senso: la legge, i giudici, perdono di significato”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’incontro erano presenti il sindaco di Licata e moltissime autorità in rappresentanza di carabinieri, polizia, Guardia di finanza, Capitaneria di porto.
La dirigente Scolastica, Rosetta Greco, ha aperto i lavori rimarcando come alla scuola spetti il compito prioritario di diffonderela cultura della legalità e promuovere la formazione di identità capaci di convivenza civile e rispetto dei diritti umani. Ha inoltre ricordato che da anni il liceo “Linares” è impegnato in percorsi di educazione civica e le iniziative in materia sono state molteplici, proponendosi come comunità scolastica dove si cresce sul piano umano e culturale, si sperimenta la democrazia e la cittadinanza attiva. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Passeggero della Tua positivo al Covid 19, l'Asp: "Chi ha viaggiato su questo bus ci contatti immediatamente"

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

  • Si sente male in spiaggia e si accascia, inutili i soccorsi: muore 66enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento