rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Licata Licata

Intimidazione al sindaco Cambiano, arriva la Commissione antimafia

Il presidente Nello Musumeci, dopo avere manifestato solidarietà al primo cittadino, ha annunciato per i prossimi giorni la visita in città

“Ho espresso piena e convinta solidarietà, con una telefonata, al sindaco di Licata Angelo Cambiano, ancora una volta destinatario di vili atti intimidatori”.

Ad annunciarlo è Nello Musumeci, presidente della Commissione parlamentare regionale antimafia.

“Mai come in questo momento – sottolinea Musumeci – le istituzioni devono far sentire la propria vicinanza ai primi cittadini esposti nella trincea più difficile”. Musumeci si riferisce, ovviamente, alla seconda intimidazione subita, nel giro di pochi mesi, dal sindaco di Licata. Due giorni fa, come si ricorderà, il padre del sindaco Cambiano ha scoperto che una rimessa per gli attrezzi agricoli di sua proprietà, in contrada Conca Ginisi, era stata data alle fiamme. Pochi i dubbi per gli investigatori sulla natura dolosa del rogo.

“Il presidente Musumeci ha annunciato – si conclude la nota - che nei prossimi giorni, con una delegazione della Commissione regionale antimafia, si recherà a Licata per un’analisi della situazione, legata come è noto all’attività demolitoria di alcuni immobili abusivi”.

La rimessa agricola del padre del sindaco Cambiano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intimidazione al sindaco Cambiano, arriva la Commissione antimafia

AgrigentoNotizie è in caricamento