menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brucia l'autocarro di un trasportatore, i carabinieri avviano le indagini

Accanto al mezzo non sono state trovate tracce di liquido infiammabile, né taniche o bottiglie sospette

Brucia un autocarro – un Daf – di proprietà di un autotrasportatore trentasettenne, residente in Germania. Notte di fuoco, quella fra lunedì e ieri, lungo la strada statale 115, in territorio di Licata. Ad accorrere, e a cercare di salvare il salvabile, sono stati i pompieri del distaccamento cittadino. Sul posto dell’incendio anche i carabinieri che hanno subito avviato le indagini.

Le cause del rogo, ieri mattina, stando a quanto è stato ufficializzato dal comando provinciale dell’Arma di Agrigento, non risultavano essere chiare. Accanto al mezzo non sono state trovate tracce di liquido infiammabile, né taniche o bottiglie sospette. Elementi indispensabili per parlare, fin da subito, di un incendio dalla matrice dolosa. Mancando dunque questi elementi, le cause del rogo sono state considerate – dai carabinieri della compagnia di Licata – come da accertare. Nessuna ipotesi, ieri, veniva esclusa: né quella accidentale, né tanto meno quella dolosa. Spetterà all’attività investigativa, che ieri risultava essere ancora in forma embrionale, capire che cosa abbia determinato la scintilla iniziale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento